APOLLO 11: IL FILM MAI DICHIARATO DI STANLEY KUBRICK?LA “PRESUNTA “PROVA NEL FILM SHINING

Citazione

Nel luglio 2014 ho pubblicato un articolo in cui si faceva riferimento alla missione dell’Apollo 11 che come tutti sanno il 20 luglio 1969 portò l’equipaggio formato da Neil Armstrong Buzz Aldrin e Michael Collins sulla Luna, fù proprio Armstrong a mettere piede come primo uomo sul suolo lunare con la famosa frase :”un piccolo passo per un uomo un grande balzo per l’umanità”. 1 miliardo di persone videro quell’impresa storica. Eppure a distanza di 45 anni questo fatto storico divide ancora la comunità scientifica ( dichiarazione della Nasa a parte in via ufficiale) e l’opinione pubblica. Secondo un sondaggio a inizio 2000 il 23% degli americani intervistati ,ovvero 1 su 4 crede che l’uomo non sia mai andato sulla Luna. Inoltre c’è quella corrente di pensiero complottistica che dichiara espressamente che in rapporto alla tecnologia di oggi da un punto di vista spaziale areodinamico considerando la capacità di calcolo dei computer era lontani anni luce rispetto ai mezzi di ingegneria oggi disponibili. Facciamo inanzitutto una premessa fondamentale sottolineando due punti in particolare. Kubrick è stato non solo uno dei geni della storia del cinema ( per questo uno dei miei registi preferiti) ma anche un messaggero sotto mentite spoglie. Numerosi infatti i messaggi subliminale che sono presenti in tuti i suoi film e che hanno uno scopo ben preciso. I punti in questione sono due,come detto:
Questa teoria è stata riportata da numerosi blog riviste scandalistiche senza censura e fonti non confermate.
Le stesse foto e prove degli allunaggi dividono ancora oggi. Non c’è quindi una prova schiacciante che conferma che l’Apollo 11 sia stato una messa in scena a livello mondiale.
Su you tube gira un video in cui un Kubrick agli ultimi anni della sua vita dichiara di aver partecipato ad Apollo 11. È stato dimostrato di essere un falso.fatto apposta da un sito tedesco.Così come sono false altre interviste accreditate a Kubrick.
Forse il terzo elemento è quello del libero arbirtrio ( lo slogan del blog). Vale a dire ,meglio prendere una posizione neutra senza dare fiato”alle due correnti di pensiero oggi contrapposte. La verità probabilmente ci è sconosciuta . Cerchiamo di analizzare i fatti,come vengono riportati.
Da dove inizia la teoria del coinvolgimento di Kubrick nel programma apollo?
Ebbene bisogna ricordare che gli Anni 60 sono il tempo della Guerra Fredda tra Stati Uniti e Unione Sovietica e che la corsa allo spazio rappresentava l’apice di questa contrapposizione . Una “guerra “ nella Guerra perché chi conquistava lo spazio dichiarava la propria supremazia. Una sfida da vincere ad ogni costo. La Nasa allora contava ben 400 mila dipendenti e il Governo degli Stati Uniti presediuto dall’allora Presidente Kennedy aveva stanziato miliardi di dollari. Era una sfida che si doveva vincere ad ogni costo e l’America la vinse confermando di essere la superpotenza mondiale del pianeta. Già. Ma com’è stato possibile vincere una sfida ai limiti della sopravvivenza umana con la tecnologia degli anni 60 e con l’ingegneria aereospaziale non ancora rodata completamente? E soprattutto mandare uomini nello spazio farli atterrare sulla Luna e farli rientrare sulla Terra senza problemi?
La Nasa e le sue dichiarazioni a mezzo stampa le prove che ha mostrato non hanno mai convinto a pieno come detto a inizio post comunità scientifica e opinione pubblica. Un esempio semplice? I campioni di roccia e sabbia lunare riportati sulla Terra durane le missioni che secondo alcuni sarebbero un bufala enorme in quanto riprodotti artificialmente in laboratorio. Nonostante si dica che i segnali radio secondo radioamatori locali provenissero effettivamente dalla Luna. Anzi l’unica missione che avrebbe portato un primo uomo sulla Luna era quella di Apollo 13 del 1970 un anno dopo ma che venne ricordata più che altro per l’incidente nello spazio e il rientro tra mille difficoltà dell’equipaggio. ( di questo tema parleremo in un post a parte).
Ma ora proviamo a spiegare il nocciolo della questione. Perché secondo la teoria del complotto lunare nessun astronauta americano è mai stato nello spazio?
E soprattutto quale sarebbe la “prova”del coinvolgimento di Stanley Kubrick?
Proviamo a fornire alcuni dettagli generali-
1.Come sapete intorno all’atmosfera e orbita terrestre ci sono le Fasce di Van Allen che sono particelle magnetiche trattenute per effetto della Forza di Lorentz.esse sono infatti radiazioni che proteggono la Terra dalle radiazioni cosmiche . Secondo i complottisti il rivestimento di acciaio e alluminio del modulo lunare non era sufficiente e gli astronauti sarebbero dovuti essere cotti vivi. Impensabile avvicinarsi dunque. Perché bisognava passarci due volte ,una all’andata e una al ritorno,e che oltre a problemi degli astronauti pure i computer di bordo e i dispositivi elettronici dovevano essere messi a dura prova . Sembra che poi almeno nei lanci successivi fossero stati risolti questi problemi.la Nasa ha infatti spiegato che grazie ai nuovi sistemi di schermatura e alla velocità raggiunta durante il lancio. Ciò significa che il passaggio presso queste fasce sarebbe durato pochissimo senza conseguenze significative per gli astronauti.
2.Come sapete la tv in quegli anni era ancora sperimentale.eravamo ancora nell’era del bianco e nero. Tuttavia fù il mezzo più efficace per dimostrare l’impresa alla massa . La tv diventa “messaggero” dell’obiettivo. Potremmo dire che facendo la diretta mondiale dello sbarco allora si aveva la possibilità di convincere tutti di noi che eravamo andati sulla Luna.
3.Sono state riscontrate anomalie dal segnale radio. Alcuni radioamatori affermano che i segnali radio e le comunicazioni radio provenissero dalla Luna. Eppure le comunicazioni tra Huston e Apollo 11 sarebbero autentiche solo durante il lancio del razzo saturno V. si è scoperto in seguito che segnali radio provenivano da una stazione distante poche miglia da Huston e questo non fu mai spiegato. Gli astronauti avrebbero fatto una settimana in orbita terrestre per poi amareggiare nel Pacifico dopo la farsa.
4.Nelle interviste post missione gli astronauti in particolare Armstrong sembrano quasi imbarazzati.
5.I russi che per primi avevano mandato un astronauta nello spazio Yuri Gagarin e il primo razzo lo Sputnik,rimasero in silenzio totale dopo l’impresa americana. Quasi come fosse “a conoscenza”della farsa considerando che le prime vittime erano proprio loro visto la sfida con l’America. Oggi come sappiamo è risaputo della collaborazione spaziale tra Russia e Usa dopo essere stati nemici.
6.Come è possibile rendere tutto questo un inganno? E mentire per primi agli astronauti? Tutto s può. Il silenzio lo si compra con il denaro e anche con la vita probabilmente. Si ricordi di incidenti strani in cui persero la vita sia astronauti che tecnici mai chiariti ufficialmente. Si erano dunque ribellati a questo complotto e non potevano più uscirne? Lascia a voi il dubbio.
7.La bandiera americana sventole. Impossibile visto che sulla luna non c’è gravità e manca il vento.e poi manca il cratere dell’atterraggio del Lem la Nasa ha spiegato che serviva una forza minore rispetto a un atterraggio sulla Terra.
8.Le foto scattate dagli astronauti ( ben 122)nelle due ore di passeggiata lunare fuori dal Lem sembrano troppo perfette per essere vere, qualcuno parla di evidenti ritocchi per evitare di essere “scoperti” e proprio sulle foto esiste una linea di pensiero e opinione generale che divide ancora oggi. La qualità è scarsa ci sono imperfezioni ed errori di inquadratura. I tempi di esposizione inoltre erano maggiori. L’obiettivo da inquadrare era drastico. Anche le ombre che non dovrebbero esserci visto che l’unica fonte di luce è il Sole risultano perpendicolari e poi la mancanza assoluta di stelle. In una foto nella visiera del casco di Aldrin sembrerebbe apparire riflesso una sorta di ferretto che non dovrebbe esserci a conferma secondo i complottisti che le foto furono scattate su un set cinematografico. In ogni caso su google troverete un sacco di immagini dello sbarco dell’Apollo 11 e potete così farvi una vostra opinione
9.Le Missioni Apollo hanno avuto in ogni caso un fortissimo impatto mediatico e da un punto di vista tecnico i problemi non sono stati pochi. Ricordiamo che durante la simulazione del modulo lunare dell’Apollo 1 perse la vita l’intero equipaggio .
Lìntera diatriba sul fatto che siamo andati o meno sulla luna dividerà sempre tutti i quanti.
IL PRESUNTO RUOLO DI KUBRICK
Il capitolo finale del nostro post riguarda appunto il presunto coinvolgimento del regista Stanley Kubrick . Nel 1968 come detto uscì nelle sale di tutto il mondo uno dei suoi capolavori sennò il principale lavoro cinematografico 2001 ODISSEA NELLO SPAZIO, un film per il quale vinse lìunico premio Oscar della sua carriera ; quello per gli effetti speciali,sbalorditivi per l’epoca considerando che per la lavorazione del film vennero impiegati tre anni. Oltretutto la computer grafica allora non esisteva perciò il lavoro fatto fù ancora più simbolico.
Moltissime sono le bufale ( specie i un documentario inchiesta) di quando si parla appunto del binomio Kubric-Apollo 11 tutte smentite eppure c’è una teoria per il quale ebbene approfondire. Quella del giornalista Jay Weidner che sulla base di confidenze top secret e fonti attendibili suggerisce che Kubrick avrebbe lasciato messaggi subliminali nel film “Shining”del 1980 il suo capolavoro horror basato sull’omonimo romanzo di Stepehn King . Infatti questo film sarebbe un “testamento”lasciato dal regista al pubblico quello che non doveva dire. Svelare appunto sotto mentite spoglie il più grande inganno di sempre. Ecco nel dettaglio i punti salienti di questa teoria:
1.i ruoli del film rappresentano le correnti di potere e Kubrick stesso, il direttore dell’hotel rappresenta il Governo degli Stati Uniti e il protagonista Jack Torrance ( interpretato da un formidabile Jack Nicholson ) il regista Kubrick incosciente che accetta il compromesso più misterioso di sempre.
2. La tempesta di neve rappresenta il ghiaccio e il freddo perciò la Guerra Fredda che era in corso tra Unione Sovietica e Stati Uniti.
3. Il piccolo Danny indossa un maglione con la scritta Apollo 11 Usa, gioca su un tappetto la cui forma esagonale ricorda la stazione di lancio da cui sarebbe partito il razzo Saturno V con l’Apollo. Nel sala centrale si può notare un festone con cui sono rappresentati i razzi che lanciavano le navette spaziali del programma Apollo con rappresentata un aquila lo stemma ufficiale delle missioni Apollo,
4. Compare il nome tag una nota marca di succhi d’arancia nonché sponsor di tutte le missioni Apollo. Compaiono grazie a stategiche inquadrature volute da Kubrick.
5. Una palla raggiunge Danny mentre sta giocando con le macchine segno che non siamo mai andati sulla Luna.( rappresentata come una metafora), non solo il litigio tra Jack e sua Moglie prima della totale schizofrenia e follia che porta jack quasi a uccidere la sua famiglia sarebbe in realtà la manifestazione del disagio che tormentava Kubrick nella quale la moglie era all’oscuro di tutto ciò.perciò c’era un onere contrattuale da rispettare.
6. Le gemelline rappresentate sono un riferimento alle capsule Gemini ovvero quelle utilizzate per il programma Apollo.
7.in una scena vediamo Jack Torrance/Jack Nicjlosn mentre sta pensando al suo nuovo romanzo scrivere sulla macchina “all work and no play makes jack a dull boy” che in italiano è stato tradotto come “il mattino ha l’oro in bocca”.alcuni hanno notato che aniche esserci scritto ALL c’è A11 ovvero Apollo 11.l’ennesimo riferimento. Per non parlare dei colori che vengono usati
8. Poi c’è il mistero più inquetante forse l’enigma degli enigmi di tutta questa faccenda. Quella della stanza n°237. Nel libro c’e scritto che la stanza del mistero è la numero 217. Kubrick giustificò questo cambiamento per il fatto che aveva paura che i clienti dell’albergo non volessero soggiornane dopo la visione del film. Forse una scusa di facciata. Vediamo infatti nel cartellino MROOM 237 che potrebbe essere tradotta come stanza della luna. 237 sono i miglia di distanza che separano la Terra e La Luna . È la stanza del segreto ovvero il nome del set cinematografico ( usato in Alabama e California) usato dal Governo Americano con la collaborazione della Nasa per filmare i finti allunnaggi. Partendo appunto da Apollo 11, una porta che non si può aprire perché pericoloso è ciò che contiene che farebbe vedere le cose in modo completamento diverso.
Questi sono i punti salienti. Le immagini da cui sono trapelate le scene le potete trovare sempre sugoogle oppure rivedere il film secondo un ottica diversa cercando di farvi un ulteriore opinione in merito a questo film che in ogni caso è autobiografia per scelta del regista. Per questo ho scelto di non postare foto particolari. Le potete trovare voi stessi.
Detto questo torneremo presto ad occuparci di Kubrick e torneremo a spiegare meglio un altro dei suoi film che nell’ottobre 2013 abbiamo trattato ovvero Eyes Wide Shut. Ma questa è un’altra storia.

A PRESTO AMICI!

Annunci

CLONAZIONE UMANA: POSSIBILITA CONCRETA E REALE OPPURE SOLO FANTASCIENZA? PARTE INTRODUTTIVA.

Citazione

Quando ci guardiamo allo specchio,vediamo la nostra figura riflessa e analizziamo in continuazione il nostro aspetto,cercando difetti e possibili miglioramenti. Ma vi siete mai chiesti come sareste se davanti ai vostri occhi ci fosse una figura identica alla vostra,e quindi una persona esattamente come voi? Stiamo parlando di un clone. Ma che cos’è costui? Il clone,che deriva appunto dalla clonazione,è una riproduzione assessuata di un intero organismo vivente o di una singola cellula che deriva appunto dall’organismo . Nel caso appunto di esseri umani,il clone è la copia geniticamente identica dell’essere umano donatore. La clonazione che si applica già nell’agricoltura ,nella zootecnica. Si avvale dell’ingegneria nucleare,ingegneria genitica molecolare e biotecnologia oltre che apparati della medicina. Il primo scienziato a tentare di spiegare la clonazione fùil tedesco Hans Spemann,che fece un esperimento nucleare per capire se il nucleo di una cellula differenziata fosse in grado di riprogrammare l’informazione espressa e do conseguenza lo sviluppo embrionale . Il cinema si è occupato ,in modo fantascientifco ,di questo argomento, e noi tratteremo il Film The Island. Eppure la clonazione divide la comunità scientifica,entra di diritto nelle teorie del complotto e ovviamente divide l’opinione pubblica ,la politica e la religione che la definisce antietica e immorale. Ma partiamo da due premesse fondamentali. Inanzitutto c’è una statistica ,e forse una leggenda. Nel mondo esistono almeno 7 copie “quasi “identiche a noi,i cosidetti sosia.ovvero persone che hanno la stessa nostra altezza,colore degli occhi,bocca ,peso oppure la stessa forma del viso. Seconda cosa,la clonazione è il contrario dell’ibernazione che invece consiste nella condizione biologica in cui le funzioni vitali vengono tenute al minimo ,come battito cardiaco e abbassamento della temperatura corporea e come aggiunta una riduzione notevole del metabolismo. In sostanza si vuole congelare il corpo per poi “risvegliarlo”, ma quale sarebbe l’obiettivo della clonazione ? Quello di Ingannare la morte e allungare la vita sconfiggende tumori cancri e problemi vari del corpo umana. La figura del clone sarebbe quella di avere “pezzi di ricambio”x noi stessi. Anzi . Si vi fosse la reale possibilità si dice che leader politici e celebrità sarebbero disposte a fare follie . Ma che rischi e conseguenze avrebbe la clonazione umana? A questa domanda non ci sono risposte ,anzi un sacco di ipotesi varie,tutte da dimostrare. Ma la vera domanda ,quella più inquietante è questa: e se da qualche parte nel mondo ,almeno da un punto di vista scienfifico segreto,top secret,la clonazione non fosse già avvenuta? E se in mezzo a noi camminassero,senza che c’è ne accorgessimo,copie di persone già clonate? La scienza è sempre stata divisa sulla reale possibilità di manipolare il DNA umano in laboratorio tantomeno il suo tentativo di duplicarlo. Ma la clonazione in ambito animale è già avvenuta,basta ricordare il caso della pecora Dolly del 1997,primo caso al mondo di clonazione avvenuta e mostrata al pubblico ( tema che tratteremo cmq,ndr). Eppure la possibilitò di duplicare dna umana rendendo lo sviluppo di embrioni in età adulta,seppur privi di identità,sarebbe non solo la più grande scoperta della scienza e della medicina genetica ma anche dell’umanità. Si farebbero passi importanti per il benessere e il migliroamento della vita e dalla salute. Si combatterebbero come detto sopra patologie gravi,e mortali come tumori e leucemia. Questo è il parere di chi sarebbe a favore della clonazione. Ma il parere di chi è contro.? Costi proibitivi! E soprattutto il “rigetto”di creare copie umanoidi! Ovvero la riproduzione creerebbe “mostri”
Questo è un breve articolo ,introduttivo appunto,perché la clonazione merita un approfondimento in base all’argomento trattato,o meglio al “clone trattato”. ma questa è un’altra storia.

A PRESTO AMICI!

TTANIC: IL MISTERO DELLA NAVE “INNAFONDABILE”. UNA TRAGEDIA ANNUNCIATA O EVITABILE.?

Citazione

In questi due giorni su Canale 5 è Stato riproposto il film Kolossal Titanic di James Cameron ( che analizzeremo nella categoria cinematografica del blog) che parla appunto del viaggio inaugurale e ultimo del Titanic. All’epoca la nave più grande e lussuosa del mondo. La Nave dei Sogni come venne ribattezzata.. Siamo agli inizi del 900,precisamente nel 1912.. Fù costruito a Belfast in Irlanda,e rappresentò l’apice della tecnologia di quei tempi. I lavori di costruzione durarono tre anni. L’obiettivo era garantire una rotta settimanale tra l’Europa ( nello specifico la Gran Bretagna) e l’America. Aveva due navi gemelle,l’Olympic e il Brittanic.delle tre era la più grande . Aveva una stazza di 46000 tonnellate,con una velocità massima di 26 nodi,246 metri di lunghezza e 19 compartimenti stagni e poteva portare oltre 3000 passeggeri. Fù progettato dall’archittetto navale Thomas Andrews. Il Titanic era di proprietà della White Star Line,il cui amministratore delegato era Joseph Ismay. La nave ebbe un costo di produzione di ben 7,5 milioni di dollari,una cifra altissima per l’epoca. Affermiamo liberamente che Il Titanic ha rappresentato l’apice dell’ingegno umano a inizio 900. Siamo di fatti tre anni prima dello scoppio della Prima Guerra Mondiale. Questo viaggio inaugurale ebbe molto risalto e curiosità da parte della stampa di allora e tutti si aspettavano grandi cose da questo nuovo tipo di nave.
Per il suo primo viaggio viene scelto come comandante della Nave il Capitano di lunga data Edward Jhon Smith ( con 40 anni di esperienza e all’ultima attraversata) che venne affiancato dai capi Ufficiali Charles Lightoller e William Murdoch. Il Titanic aveva tre classi,dalla prima alla terza nel quale si vedevano perfettamente le divisioni sociali dell’epoca. Per esempio nella prima classe,piena di lusso ( si ricordi il grande scalone che collegava tutti i ponti) erano presenti tra le persone più aristocratiche dell’epoca,mentre nella terza c’era il ceto povero,per lo più immigranti provenienti da tutto il mondo,senza il confort. Ogni passeggero in base al ceto di appartenenza poteva liberamente girare nel ponte della sua classe. Erano diversi anche i costi del biglietto. Per la prima classe si potevano spendere ben dai 3200 ai 40000 dollari dell’epoca l’equivalente di quasi 70000 mila euro odierni. Questo a seconda se si prendeva una suite o appartamento. Per la terza classe si spendevano dai 35 ai 40 dollari che sarebbero l’equivalente di 600 euro di oggi. Una seduta al bagno turco costava 1 dollaro ovvero 10 dollari di oggi. Più confort si sceglieva pià saliva il prezzo questo perché per il Titanic non badava a spese. Il 10 aprile 1912 salpa da Belfast per raggiungere 2 giorni dopo Southampton da dove partì alle 12 00 verso New York. ,facendo sosta in Francia e Irlanda a Queenston precisamente dove salirono altri passeggeri. Dopo aver attraversato La Manica il Titanic procede la sua attraversata in Oceano Atlantico verso l’America.e New York. Smith decise di procedere alla massima velocità ovvero 23 nodi l’equivalente di 43 km /h . tutto procedette benissimo fino alla notte del 14 e 15 aprile. Nel pomeriggio vennero inviati numerosi avvisi di segnalazione iceberg da parte di piroscafi ,come l’Amerika,che si trovavano più o meno nella rotta del Titanic. Alcuni di questi messaggi vennero ignorati dai macchinisti di posta interna della nave ,più che altro impegnati a spedire messaggi privati dei passeggeri. Si disse che il motivo per cui Smith decise di procedere “Avanti Tutta” fù in realtà su pressione del Capo della White Star Ismay,che viaggiava in prima classe,il quale voleva stupire la stampa mondiale arrivando in anticipo di tre giorni a New York,assicurandosi così “il Nastro Azzurro”. alle 23,00 del 14 aprile il California ,un mercantile a nord est del la rotta del Titanic,manda un messaggio nel quale si dichiara la presenza massiccia di ghiaccio .il “segnale “di avvicinamento era che la temperatura si era notevolmente abbassata Eppure quella notte,il mare era eccezionalmente calmo e piatto e nulla lascia intendere di eventuali ostacoli. Non solo. Due ore prima il Comandante Smith diede ordine a Lightoller ,che lo aveva sostituito,di procedere con rotta e velocità e diminuirla solo in caso di foschia. La latitudine del Titanic era al 41° parallelo e proprio in quella zona la presenza di iceberg ,che provenivano dalla Greolandia era nota e normale. Alle ore 23..40 le vedette Frederik Fleet e Reginald Lee videro un iceberg davanti alla nave. In quel momento sul ponte di comando c’era il capo ufficiale Murdoch il quale decise di andare tutta a tribordo,ovvero una manovra a sinistra,e di mandare la nave a sinistra e motori indietro tutta. Diciamo pure che la sua mossa era quasi riuscita ma non riuscì ad evitare l’impatto fatale con l’enorme Iceberg.
Quali furono i motivi per cui non si evitò l’impatto?
Tre in particolare:
1. La mancanza di binocoli,che non furono messi a bordo. Infatti si dice che la distanza visiva ad occhio nudo fosse di 1 miglio ma in assenza di luce lunare e mare piatto l’iceberg poteva essere visto solo a 500 metri di distanza dalla nave.
2.l’eccessiva velocità a cui andava il Titanic.20,5 nodi e mezzo al momento dell’impatto.
3. L’eccessiva sicurezza ed entusiasmo dell’equipaggio attorno alla stazza di costruzione della Nave e la sottovalutazione dei pericoli e che si potevano incontrare durante la rotta. Forse è stato proprio questo punto a essere fatale per le sorti del Titanic.
4. Numero insufficiente di scialuppe di salvataggio e mancato rodaggio della composizione del ferro chiodatura qualitativamente scarsa che come dichiarato da alcuni macchinisti supersistivi fecero delle lastre d’acciaio una sorta di tappo di spumante. Infatti come mostrato dalle analisi del relitto si scopri che le lastre erano “decapitate”dall’urto con l’iceberg. La cui pressione li spezzò. Non solo. Ismay fù accusato,nel processo post tragedia,di aver intenzionalmente, ad aver dimuito i ravetti di prua e poppa. Non solo dall’acciaio recuperato si calcolò un alto numero di contenuto di fosforo e zolfo che se unite alle temperature gelide dell’Atlantico contribuirono a rendere fragile lo scafo. Eppure il processo dichiarò che motivo della tragedia fù l’eccessiva velocità di rotta e non la carenza strutturale del piroscafo. Si disse che se Murdoch avesse proseguito contro l’Iceberg avrebbe danneggiato si la prua ma solo due compartimenti stagni il che avrebbe consentito al Titanic di compiere l’attraversata.
Sulla nave erano presenti tra passeggeri ed equipaggio 2200 persone.
I danni provocati dall’iceberg furono fatali. Danneggiò 5 scompartimenti stagni ,anche se la nave con 4 sarebbe potuta rimanere a galla,e il tentativo di chiudere le pareti stagne non servì a impedire l’allagamento della nave in particolare del Ponte E che collegava tutti gli altri. Il Titanic sarebbe affondato 2 ore e 40 minuti più tardi. Esattamente alle 2 20 del 15 aprile 1912 Erano presenti solo 20 scialuppe di salvattaggio. Un errore mandornale perché avrebbero potuto ospitare solo la metà dei passeggeri. Secondo le testimonianze il Titanic si sarebbe spezzato in due tronconi. Ci furono 1500 morti e si salvarono solo 706 persone,di cui circa 200 membri dell’equipaggio. Vennero fatti salire sulle scialuppe all’inizio donne e bambini ma presto precipitò il caos totale come detto dai testimoni . Fù confermato che ai passeggeri di terza classe,considerati i poveri della nave,venne impedito di raggiungere il ponte di salvataggio. Anche se 1/3 dei sopravvissuti era appunto dalla terza classe. Per chi li ha vissuti furono momenti drammatici e traumatici che nessuno avrebbe mai dimenticato.perché l’affondamento del Titanic ha rappresentato la fine della Supremazia umana sulla natura e il fallimento di un epoca. In cui il lusso e la voglia di primeggiare la facevano da padrone. Eppure ci sono anche altri lati oscuri dietro a questa tragedia. Innanzitutto solo 1 delle 20 scialuppe tornò indietro a salvare i passeggeri caduti in acqua e parliamo di oltre 800 persone ,nelle quale gelide del Nord Atlantico. E soprattutto ci fu un altro mistero mai risolto. Molti testimoni videro luci di un imbarcazione ,nella fattispecie il California che si trovava a soli 19 km dal Titanic perciò poteva raggiungerlo benissimo salvando tutti i passeggeri, ma inspiegabilmente non solo non rispose ai razzi di segnalazione ,che erano 8, ma nemmeno agli avvisi di soccorso dei macchinisti del Titanic. L’unica nave ,nelle vicinanze e che poi prese soccorso era il Carpathia che rispose all’SOS delTitani all 1 40 ma raggiunse le scialuppe solo 4 ore più tardi. Il Titanic era comunque vicino a New York perché come la posizione ,come confermato dal ritrovamento della prua nel 1985,era a 1600 km da New York e 600 da Capo Race Terranova. Fù proprio la tragedia del Titanic a portare per la prima volta nella storia della Marina Mondiale una Conferenza sulla sicurezza delle navi di linea. Poi c’è un’altra storia,ma questa è una leggenda. Ovvero che il Titanic è stato fatto affondare da un sommergibile tedesco che si scontrò accidentalmente con la nave. Questo perché la Germania mandò in incognito come pattuglie sommergibili U 20 che pochi anni dopo avrebbero affondato il Lousitiana.che ricordiamo essere di bandiera Inglese. Questa tesi ,che comunque appare fantascientifica proviene dal fatto che testimoni riferrrono di strane luci. Potrebbe stato l’antefatto mascherato della Prima Guerra Mondiale. Oppure le malelingue dissero che la società White Star avesse tutti gli interessi a riscuotere le somme di risarcimento in caso di incidente. Qualcuno ha sabotato i soccorsi lasciando morire centinaia di persone per ipotermia. ? Chi lo sa.
E comunque la vera verità è affondata quella gelida notte del 1912,esattamente 103 anni fa,portando con sé 1530 vite umane. E nessuno probabilmente sa come sono andate veramente le cose. Questo è stato solo un articolo introduttivo perché torneremo presto a parlare della Leggende del Titanic.

A PRESTO AMICI!

NELLE FOTO IL RELITTO VERO DEL TITANIC SUL FONDALE DELL’OCEANO E UNA RICOSTRUZIONE GRAFICA COMPUTERIZZATA DELLO SCONTRO CON L’ICEBERG.

Relitto Titanic

TITANIC SCONTRO

JAMES DEAN: IL BELLO ,IL DANNATO E MALEDETTO.

Citazione

Il suo motto era: “Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire oggi”.stiamo parlando del primo sex symbol più influente della storia del cinema. Ovvero James Dean. La prima figura del mondo dello show biz a fare da icona per la generazione ,e a dire il vero pure oggi,dei giovani della sua epoca. La sua è stata una vita da Bello Dannato e Maledetto. Un triste epilogo per un giovane attore promettente e di talento che avrebbe potuto scrivere storie memorabili del cinema ma che in qualche modo il destino ha voluto lo facesse ugualmente. Non per niente è considerato tra le più grandi star della storia del cinema. La sua fama è andata al di là delle sue prestazioni da attore nonostante sia stato il primo a ricevere la candidatura postuma all’Oscar come migliore attore protagonista. Idem per il Golden Globe ,che tra l’altro ha vinto per La Valle dell’Eden.
James Dean nasce a Santa Monica in California nel 1931. Venne mandato a vivere in Indiana con suo padre presso una fattoria di suoi parenti. Inizialmente si iscrisse al corso di basket delle scuole superiori per poi passare alle attività di teatro. Dopo il diploma di 1949,si trasferì alla University Of California di los Angeles che lo vide interessato da prima agli studi di giurisprudenza per poi specializzarsi in teatro che lo portò allo scontro con i genitori. Iniziò la sua carriera di attore pubblicitario per Pepsi Cola,ma ebbe numerose difficoltà. La svolta avvenne quando si iscrisse alla Lee Strasberg nell Actors Studio. Ottenne numerose partecipazioni di successo a lavori di Brodway. A inizio Anni 50 ottenne i primi ruoli cinematografici grazie all’incontro con il regista,che divenne il sup primo agente,Elia Kazan. Nel 1955 gira La Valle dell’Eden,che lo trasforma dell’idolo degli adolescenti americani, e per il quale ottiene la sua prima e unica candidatura all’oscar. Il film ,uno dei più visti,dell’epoca consisteva in una trama nella quale emergevano conflitti tra un padre e un figlio ribelle. Dean improvvisò molto e prese la parte al posto di Marlon Brando e Paul Newman. Lì divenne l’idolo,appunto dei giovani,dato che in lui si rispecchiava l’anima inquieta della giventù nell’immediato dopoguerra. Subito dopo questo successo ecco che Dean gira quello che trasformerà la sua figura in Leggenda il suo nome. Ovvero Gioventù Bruciata di Nicholas Ray. Viene considerato uno dei film più visti di sempre nonché un cult-movie. Motivo fù semplice. Il film era rivolto ai giovani e alle loro crisi esistenziali e al passaggio piuttosto difficile all’età adulta. Uscì nell’autunno 1955 ed è considerato il film più visto degli Anni 50. Ma ebbe anche la fama di film maledetto. Questo perché ,oltre a Dean,persero la vita anche altri due attori che recitarono nella pellicola. Natalie Wood,1982 assieme al marito Robert Wagner. Nick Adams,el 1968 e nel 1977 Sal Mineo. In tutti e questi tre casi ci sono circostanze misteriose e prove reali mai accertate. Ma fù senza ombra di dubbio la morte di James Dean a rendere questo film “maledetto”.
Ripercorriamo quanto accaduto. È il 24 settembre 1955 James Dean sta guidando,ad alta velocità,la sua Porsche 550 Spider e si scontra contro una ford del 1950 guidata da uno studente di 23 anni Donald Turnupseed ,sull’autostrada n 41 nel momento in cui incrocia la N 46. Ci troviamo a Cholame California ( Stati uniti). Dean muore sul colpo,la Porsche va letteralmente distrutta.Dean era uno di coloro che possedevano i 900 modelli usciti. Lui l’aveva ribattezzata” Little Bastard” ( Piccola Bastarda)Aveva solo 24 anni. Eppure non si sono capite bene le dinamiche . Si dice che fù lo studente a non rispettare la precedenza e provocare così l’incidente mortale.James Dean morì sul colpo a causa delle lesioni interne. Si potrebbe dire che sia stato il destino crudele. Ma è andata così. Forse sì Forse no. Innanzitutto ci sono voci diverse. Dean era noto per essere un appassionato di gare automobilistiche ( l’acquisto della Porsche lo giustifica) e si dice fosse diretto ad una di queste.eppure era impegnato in spot sociali per sensibilizzare i giovani a non correre. Sembra un paradosso del destino ma nel luglio 1955 girò un spot nel quale affermava:”siate prudenti alla guida. La vita che salvate potrebbe essere la mia”. la sua Porsche venne definita “maledetta”visto che provocò altri incidenti mortali. Era omosessuale e fù esonerato dal servizio militare. Anzi il fatto di essere gay in quegli anni era una cosa che non veniva minimamente accettata. Si dice che con lui a bordo della Porsche ci fosse un ragazzo intimo amico. A conferma della tesi dell’omosessualità di Dean ci furono le dichiarazioni ,mai verificate, dello sceneggiatore William Bast,che disse che la loro amicizia era anche molto”intima”. eppure come dichiarato dal regista della Valle dell’Eden Elia Kazan ,Dean ebbe ,seppure breve ,una relazione con un attrice italiana famosa Anna Maria Pierangeli. Il tutto avvenne nel 1954. Si può affermare che quindi ,forse James Dean era bisessuale. I suoi resti sono nel cimitero Park Cemetery Fairmount in Indiana. James Dean forse è l’unico esempio di un attore la cui carriera era sia agli inizi che all’apice.aveva appena terminato le riprese del Film Il Gigante che ebbe altrettanto successo come Gioventù Bruciata. Questo divo degliAnni 50 ,ribelle e malinconico me venne definito. Un ‘icona pop e cult. Proprio in questi giorni è uscito al cinema il film Life di Anton Corbjin che racconta l’amicizia tra James Dean e il fotografo Dennis Stock. Un film biografico molto toccante che fa scoprire il lato triste della personalità del divo Dean. Incidente,sorte fatale oppure Omicidio,si è parlato anche di questo. Di sicuro Dean era un personaggio quanto controverso quanto “scomodo”.proprio per essere “ambiguo” ed immorale ,abbastanza per “eliminarlo”. non solo , le Major cinematografiche considerarono Dean una perfetta macchina da soldi. Per un epoca segnata dalla Guerra e dalla Ripresa Economica. E per la gioventù dell’epoca la ricerca di felicità e di una vita spericolata e ribelle. Quel giorno di fine estate James Dean,uno dei prodotti di Hollywood,passò al “ruolo eterno” che comunque ha vissuto la sua vita contro tutti e tutto. E il mistero mai svelato da più 57 anni riposa con lui. E il suo mito,di bello dannato ribelle e maledetto non passerà mai. Perché ancora oggi ci sono giovani che si ispirano a lui.

A PRESTO AMICI!

Una foto di James Dean

James Dean

ANALISI DI UN FILM: EFFETTO LAZARUS. UN INGANNO ALLA MORTE

Citazione

Torniamo a fare la nostra analisi sui vari film che lanciano messaggi subliminali. Il film in questione è Effetto Lazarus,film thriller e azione uscito nelle sale quest’inverno. In italia è uscito il 21 maggio e sta avendo un discreto successo. Si tratta sicuramente di uno dei migliori film usciti nel suo genere nel corso degli ultimi anni. Ciò che appare potrebbe non essere distante da una realtà nascosta.  Il film è diretto da David Gelb. Azione e suspance si alternano continuamente e questo lo rende un film davvero godibile con una buone dose di colpi di scena.

CAST DEL FILM

.Mark Duplass: Frank Walton

Olvia Wilde: Zoe Mcconnell

Sarah Bolger : EVA

Evan Peters Clay

Donald Glvoer: Niki

Il Film è stato prodotto dalla Lionsgate.

TRAMA DEL FILM

Un gruppo di ricercatori medici universitari guidati da Frank e la sua fidanzata Zoe hanno ottenuto grandi risultati riportando in vita animali morti,attraverso un serio spreimentale chiamato “Lazarus”. il successo principale è ottenuto riportando in vita un cane morto. Nonostante alcune anomalie nel comportamento post mortem registrato dal cane,franke  & Co vogliono rivelare i loro risultati l’Università per conto di una importante azienda farmaceutica confisca il loro lavoro. Ma il team non si dà per vinto e ritenta un nuovo esperimento ,che tuttavia si rivela fatale,in quanto Zoe perde la vita. Frank disperato decide di usare il siero e di fatto dopo pochi minuti riporta in “vita” Zoe,nonostante tutti i suoi comopagni fossero contrari visto che un esperimento simile su un essere umano non era mai stata fatta.

Eppure la storia prende una piega diversa qui,Zoe acquisisce dei poteri straordinari ( come leggere nel pensiero) e uccide tutti i componenti,coinvolgendoli soprattutto nel sogno incubo di cui la Zoe “precedente” la resurrezione ,dove alla fine si scopre di essere lei la responsabile di tutto quello che è accaduto. Non solo. Dopo aver ammazzato tutti,( come si vede nella scena finale) Zoe riporta in vita l’amato Frank,usando il siero allo stesso modo,e questo potrebbe pressatore a un possibile seguito.

 

ANALISI DI UN FILM

 

Il film ha come tema quello che oggi divide la scienza e la medicina globale,ovvero la possibilità che un paziente dichiarato morto torni effettivamente in vita. Come abbiamo scritto nel titolo,si tratta di un Inganno alla Morte e comunque ad oggi non esiste nessun siero che comporti ciò. Inanzitutto perché si chiama Effetto Lazarus? Il nome prende da un episodio biblico nel quale Lazzaro di Betania,dichiarato morto tornò in vita dopo 4 giorni grazie a un miracolo di Gesù Cristo.  Secondo fattore ,invece,è la differenza che c’è tra morte cardiaca e morte celebrarle. Nel primo caso un paziente non presenta più pulsazioni e attività cardiaca. Nel secondo caso invece il paziente non presenta un elettroencefalogramma piatto ovvero non c’è nessuna attività celebrale e vitale. Eppure i casi di morte apparente non sono pochi. Anzi se ne contano 25. Persone che hanno vissuto le esperienze Pre Morte ( come sapete si dice che loro vedano il proprio corpo sul lettino di ospedale oppure la luce bianca in fondo al tunnel.). Non si tratta di fantascienza ma di casi accertati. Un esempio: una donna di 45 anni dichiarata clinicamente morta dai medici in attesa della sepoltura tornò improvvisamente a respirare lasciando gli addetti delle pompe funebri. Altro caso invece riguarda un paziente inglese di 75 anni che subì un attacco cardiaco ritornò in vita dopo pochi minuti nonostante i tentativi di rianimazione. È noto che l’elettrocardiogramma e le scosse elettriche su un cuore privo di battiti lo aiutano a ripartire. Perciò si può parlare di “un ritorno dall’aldilà”. certo  la cosa è un po traumatica. Ma è avvenuta come abbiamo visto. Cè solo una certezza dopotutto nella vita di ognuno : la nascita e la morte. Che solo il destino sa quando avverrà. Comunque sia questo film apre un’altra questione,seppur limitata,ovvero di come si specula sulle ricerche inerenti al progresso medico di come alliungare la vita. Il vero obiettivo è lo scopo di lucro. Questa però è un’altra storia.

A PRESTO AMICI!

LA LEGGENDA DELLA MORTE DI PAUL WALKER

Citazione

Il 2 aprile di quest’anno è uscito nelle sale di tutto il mondo l’ultimo film della saga di Fast & Furios capitolo 7. una delle saghe più redditizzie della storia del cinema iniziata nel 2001 che nel corso di questi 13 anni ha avuto un successo strepitoso.

Il 30 novembre del 2013 i fan vengono sconvolti da una notizia schock. Paul Walker che assieme a Vin Diesel è l’interprete principale della saga nei panni di Brian O Connor muore in un incidente stradale a bordo di una Porsche Carrera Gt guidata dall’amico Roger Rodas. ( esiste un video che riprende la macchina appena distrutta istanti dopo l’impatto ) i due si trovavano a un evento di beneficenza (  e causa ufficiale dell’incidente è stata l’eccessiva velocità ,più di 140 km/h. altra notizia sconvolgente riguarda il fatto che secondo l’autopsia Paul Walker sarebbe morto bruciato vivo.  Un destino crudele quello di Walker che riporta alla mente la prematura scomparsa di James Dean avvenuta sempre per un incidente stradale. Walker stesso disse poco tempo prima:” se un giorno la velocità mi ucciderà non piangete io in quel momento sorridevo” verrebbe da dire che si tratta di una dichiarazione quasi profetica. il funerale è avvenuto in forma privata e per pochi intimi . Molto scossi i compagni di Set di Walker a partire da Vin Diesel che lo ricorda come un fratello. altri colleghi del cinema hanno espresso il loro cordoglio alla famiglia. eppure esiste una tesi complottistica attorno all’incidente che viene messa in luce dal sito americano Nodisinfo.com. Secondo il portale americano le stranezze di questo incidente riguardano:

1. presenze sospette sul luogo dell’incidente:

2. la reazione della fidanzata di Walker Jasmine che sembra farsi una risata ma che nel momento in cui vede una camera “finge” di essere triste.

3. un presunto cameramen che con tutta attrezzatura tecnica e professionale sembra riprendere l’impatto.

4. il colore che esce dalla Porsche non sembra assomigliare a una combustione di materiale infiammabile ma è di colore bianco quasi come fosse artificiale.

5. sembra quasi impossibile che la Porsche a quella velocità sia andata distrutta in quel modo ( considerando che Rodar era un pilota) e sembra che le targhe al momento della partenza dal parcheggio della Porsche e quella ritrovata nel luogo dell’impatto non corrispondono.

6. Paul Walker sarebbe sopravvissuto ma l’incidente gli avrebbe sfigurato il volto perciò avrebbe deciso di “morire”. questo avrebbe garantito maggiore affluenza e pubblicità per il film in uscita e maggiore visibilità all’organizzazione benefica di Walker la Reach Out Worldwide.

7. l’universal e determinate persone ( comprese le famiglie) sono coinvolte in questa vicenda orchestrata ad arte.

Queste ipotesi sono tutt’altro che veretiere e sono le classiche notizie scandalistiche che hanno fatto infuriare milioni di fan oltre che le famiglie di Walker e Rodas.  il film è stato concluso con l’aiuto dei fratelli di Walker ( che aveva già girato più di metà film e le scene più pericolose) che hanno fatto da controfigure. il film sta avendo un grandissimo successo ed è già stato stabilto che la saga continuerà con un nuovo episodio anche se su questo tutti sono d’accordo Fast & Furios senza Paul Walker non sarà più lo stesso. questo vale molto di più di qualunque teoria complottista visto che mai come in questo su un morto ci si specula.

A PRESTO AMICI!

Nell’ultima Foto in basso vediamo per l’ultima volta Paul Walker mentrePAUL WALKER VIVO 2 sale sulla Porsche . pochi attimi dopo perderà la vita .  nella foto di destra vediamo la risata della fidanzata Jasmine e il fumo sospetto uscire dalla Porsche. nella prima foto a a sinistra vediamo la Porsche distrutta.

Paul walker vivo 3
PAUL WALKER VIVO 1

LA FUGA DI ADOLF HITLER: VERITA O FANTASCIENZA?

Citazione

Finto HitlerIl post in questione riguarda una delle teorie del complotto ,cospirazioniste,e inquietanti della storia. Allo stesso tempo sorgono mille dubbi e domande senza risposte. Ci sono testimonianze ma indagini senza una prova certa. Si tratta di una leggenda e forse di una verità nascosta che nessuno aveva mai saputo. Stiamo parlando della teoria secondo la quale Hitler fuggì per scampare dall’arresto e condanna delle Forze Alleate a guerra finita,con la Germania che si arrese incondizionatamente . Da dove nasce questa teoria? Partiamo da quello che dice la storia ufficiale. Adolf Hitler e la sua amante Eva Braun si suicidarono nel bunker del dittatore tedesco a Berlino il 30 aprile 1945,uccidendo ancor prima i suoi sei figli,lasciando un testamento con le ultime volontà. I suoi resti ( comprese le arcate dentarie e impronte digitale) furono ritrovati dai sovietici ,che nel frattempo conquistarono Berlino, affermarono che si trattò del vero Fuhrer ( tramite esami del dna) e non di un sosia,che Hitler aveva fino a sette. Vennero diffuse foto dalla stampa dell’epoca con il corpo privo di vita di Hitler. Questo è quello che tutti noi abbiamo studiato sui libri a scuola e che ci è stato raccontato. Ma forse non tutti la pensano così- secondo i teorici del complotto Hitler rendessi conto di aver perso la Guerra ,che il Terzo Reich sarebbe stato sconfitto dalle Forze Alleate,che si sarebbero spartiti ciò che sarebbe rimasto del territorio tedesco assieme ai suoi più fidati collaboratori avrebbe programmato un piano di fuga,denominato Operazione Odessa,diventando forse il latitante più famoso della storia.SI vocifera che ebbe l’appoggio del regime fascista spagnolo ,visto che Mussolini capitolò e fu ucciso dai partigiani e l’Italia fù liberata dagli Alleati. E che in terra americana fosse appoggiato dal regime argentino del Presidente Peron( simpatizzante dei nazisti) e addirittura da uomini del Vaticano. Andiamo però con ordine. Si racconta che nella primavera-estate arrivarono in Argentina numerosi sottomarini tedeschi ,dopo 2 mesi di navigazione in mare,U-Boot che in quel momento erano i sommergibili più potenti e veloci al mondo,anche se la vita al loro interno era durissima per le condizioni igieniche e di spazio erano precarie. Alcuni ufficiali si consegnarono spontaneamente alle autorità argentina che a loro volta vennero consegnati agli Alleati. Alcuni sommergibili furono abbattuti,altri rimasero in superficie e furono ritrovati confermando di un viaggio-spola tra il Sud America e Europa. La domanda chiave è questa: perché il governo argentino ha messo il segreto di stato su questa vicenda? Forse per nascondere la verità? Un presunto u-boot tedesco sarebbe arrivato nell’estate del 1945 a San Carlo de Bariloche,località dove è presente una folta comunità tedesca,e tra l’equipaggio ci sarebbero stati appunto Hitler ,Eva Braun la sua compagna.e alcuni importanti gerarchi nazisti tra cui Mengele e Eichmann. Non solo . Nel paese argentino ci sarebbe,su isoletta immersa nel verde e in un piccolo lago una villa che sarebbe la copia identica della residenza del Fuhere in SudTirol,sua casa estiva. In perfetto stile tirolese e lontana da occhi indiscreti. Non solo . Ci sono molte persone che affermano di averlo visto ( seppur fisicamente cambiato) e di averci parlato più volte. Sarebbe vissuto lì fino al 1962 e sarebbe morto per attacco cardiaco. E c’è di più. Un’autrice brasiliana Reene Guerriero Dias sostiene che Hitler sarebbe morto nel 1984 all’età di 95 anni . Avrebbe vissuto,assieme a una ragazza di colore,in un paese sperduto del Mato Grasso. Ci sarebbe una fotografia che lo ritrae,in compagnia di questa donna. Non solo. In paese veniva chiamato “il vecchio tedesco”. un indizio non indifferente. L’Fbi e l’intellegence americana aveva inviato agenti sotto copertura per trovare riscontri,mai ufficializzati,sulla presenza del Fuherer in Sud America. Inoltre,lo stesso primo ministro britannico Winston Churchill aveva detto al suo Stato Maggiore dell’esercito che Hitler non era morto ma fuggito in Sud America ma che non rappresentava più un pericolo per il mondo poiché il nazismo era stato sconfitto. In effetti tutti i principali gerarchi nazisti come Himmler,( capo delle SS ed esecutore dello sterminio di massa) e Gorging ( comandante della Luftwaffe) furono processati e condannati a morte nel Processo di Norimberga che ebbe luogo tra il 45 e 46. È certo che il nazismo fù sconfitto ma non sapremo mai o forse non ci è concesso sapere ciò che successe a colui che lo aveva concepito e che scatenò la Seconda Guerra Mondiale. La sua fine è ancora oggi avvolta nel mistero a scapito di ciò che la storia ufficiale dice. Conoscendo la follia e la personalità del soggetto quale era Hitler era lecito aspettarsi di tutto. Perciò potremmo conoscere una storia diversa appunto. Verità o fantascienza? quello che sappiamo e che  La Guerra che ha fortemente voluto provocò più di 55 milioni di morti e rimane a oggi la pagina più oscura della storia dell’umanità.

Nella foto in altro a destra,si vedrebbe un vecchio e irriconoscibile Hitler con una ragazza nera ,che era la sua compagna.

A PRESTO AMICI!

ANTEMPRIMA NUOVA INDAGINE DEL 2015: LA BASE DI DULCE

Citazione

Chiudiamo l’anno 2014 con un anteprima per l’anno che verrà ,. Diciamo che i “ post anteprima” saranno la novità del nostro blog a partire dal prossimo anno in quanto ci occuperemo di nuovi fatti e indagini che ci accompagneranno nei prossimi mesi.
Il primo post riguarderà quella che per la teoria del complotto sugli Ufo e Alieni è una delle base,sennò addirittura la principale, più segrete della Terra. Ancora di più della ormai nota Area 51 presente nel Nevada ( USA). Stiamo parlando della Base di Dulce,che si troverebbe nel Nuovo Messico ( Stati Uniti a Dulce appunto). Moltissime sono le leggende metropolitane che la riguardano ognuna meno probabile dell’altra in quanto non supportata da prove effettive ma da sole testimonianze. Di chi vi ha lavorato o visto cose al suo interno. Si tratterebbe di una gigantesca installazione sotterranea fatta da 7 livelli collegati tra loro da numerosissimi tunnel. Non solo. In questa base ci sarebbe una cooperazione Ufo Alieni Esercito degli Stati Uniti e numerosi servizi segreti del mondo. Avverrebbero decine di esperimenti militari ( Esempio cercare di creare mezzi che sfidano la legge dell’Antigravitò)e biologici , sviluppo di virus come la Sars. ricerche ,uso e studio di nuove tecnologie militari e addirittura si dice esperimenti sugli esseri umani da parte degli alieni. Si dice che gli ultimi due livelli della base sarebbero controllati dagli alieni ,in particolare i Grigi e i Rettiliani .e che vi sarebbero ance stati scontri a fuoco con il personale della base. La base di Dulce cominciò a essere sulla bocca dell’opinione pubblica quando iniziarono già a partire dagli anni 70 la mutilazione di numerosi capi di bestiame . Ancora oggi è oggetto di numerosissime inchieste e teorie. Seguiteci e cercheremo presto di fare luce su questo Mistero ,tra i più importanti degli ultimi anni senza ombra di dubbio

ARRIVEDERCI ALL ’ANNO PROSSIMO AMICI!

I BAMBINI INDACO: LA NUOVA RAZZA UMANA

Citazione

Nel mondo di oggi divampano immoralità, falsità,ipocrisia, e crisi culturale mentale. Manca il senso di percezione della realtà. L’umanità sembra essere a un bivio. Per svegliare la coscienza perduta ci si affida a una “nuova razza”,che ha questo compito,alquanto arduo e difficile,costituito dai bambini Indaco. Avrebbero una missione ben precisa.;: cambiare il mondo e renderlo migliore. Hanno un fortissimo senso critico contro istituzioni e costume sociale. Sono dotati di una intelligenza fuori dal comune,a l punto che qualcuno li confonde con gli autistici. Sanno riconoscere il giusto e sbagliato,il bene e il male,l’onesto e il disonesto. Usiamo una citazione di Sofocle: solo il tempo riconosce l’uomo giusto; il malvagio lo riconosci in un giorno solo. Questo giustifica quel veleno sociale,quella diffidenza che oggi contraddistingue la comunità nella quale viviamo. Il fenomeno Indaco si identifica con il fenomeno culturale chiamato Subcultura New Age diffusasi nel XX secolo e cha come obiettivo quello di diffondere nuove realtà sociali,culturali, psicologiche,paranormali e filosofiche. I punti cardini sono: il contatto con entità extraterrestri ,si fa a rifermento alle divinità e gli angeli: La nuova coscienza e consapevolezza umana,che va al di là della Bibbia e di quanto stabilisce la religione ufficiale: il nuovo processo di educazione dell’umanità attraverso maestri e guru spirituali seppur in contrasto con la scienza ufficiale.
Quali sono le caratteristiche principali dei Bambini Indaco? Elenchiamole qui sotto.
1. Sono dotati di fortissima forza di volontà.
2. Avrebbero capacità sensoriali e di telepatia,leggono nel pensiero.
3. Sono Figli delle Stelle,vale a dire figli di altri pianeti e questo giustificherebbe il fatto che riescono a parlare con gli Angeli.
4. L’autostima non rappresenta un problema.
5. Avrebbero precisi connotati fisici,in particolare occhi celesti.
6. Non hanno senso di colpo in quanto ribelli a ogni forma di regole e disciplina,
7. Hanno una forte sensibilità e iperattività.
8. Credono di “meritare di essere qui”.
9. Sono considerati demolitori sociali perché intravedono sempre come migliorare le cose.
10. Dicono a loro stessi ai genitori “chi sono”.
11. Hanno particolari problemi nel fare determinate cose: 2 esempi banali: rifare l’armadio della propria stanza o fare la fila.
12. Hanno problemi con l’autorità assoluta e vengono al mondo con un senso di regalità.si comportano di conseguenza senza spiegazioni e alternative.
13. Non sono timidi nel dire quello vogliono,son schietti eppure sono considerati antisociali cioè ,o si circondano dei loro simili oppure non parlano con nessuno in quanto temono di non essere capiti. Hanno infatti problemi di adattamento.
14. Se non è richiesto il pensiero creativo hanno problemi nel fare le cose.
15. Non seguono gli schemi del pensiero fluido ma schemi e prestabiliti ( un esempio sono le notevoli capacità e abilità informatiche sviluppate in tenera età).
16. Sono considerati dei visionari in quanto nel loro DNA è installato il “codice del risveglio” ovvero quello di creare armonia pace nel mondo in qualunque momento.
Detto tutto ciò si considerano quindi i bambini indaco come la Nuova Razza Umana,gli essere umani del futuro che hanno come scopo quello di creare un Mondo Nuovo libero da pregiudizi ,guerre,povertà e disuguaglianze. Una missione impegnativa che richiede decenni. Ma qual è la posizione della scienza e Medicina ufficiale’? esse considerano gli Indaco come superflui , e pericolosi in quanto portatori sani di malattie mentali e psicologiche,iperattività . Sono considerati con problemi psichici insoliti irreversibili e nuovi. La parapsicologia imputa ciò al diffondersi delle teorie del New Age e inoltre consiglia alle famiglie ,che sono numerose( sono diffusi i casi di un’innata capacità artisitica e abilitativa dei bambini coinvolti) ,che qualora i propri figli mostrassero sintomi “particolari” di portarli subito a una visita specialistica per diagnosticare il problema. Eppure sorge una domanda : è realtà o fantascienza tutto ciò’? quale confine si nasconde? Difficile trovare risposte. Siamo in presenza di teorie presunte senza veritò dimostrate ma solo ipotizzate. La vera speranza è che il mondo e in primis l’uomo cambi mentalità e ritrovi quella retta via smarrita e perduta.

 

A PRESTO AMICI!

( nella foto una piccola rappresentanza sui bambini indaco)

I bambini indaco

LA FESTA DI HALLOWEEN E LE SUE TRADIZIONI

Citazione

Oggi è il 31 ottobre. È la notte di Halloween ,la notte delle streghe. La prima delle feste che ci conduce alla fine dell’anno. È una festività tipicamente anglossassone ,americana,ma che ha avuto origini europee. Oggi è un business commerciale notevole. Gli affari volano. L’origine avviene nella cultura celtica la più diffusa nel Pre Medioevo in Europa Italia rito pagano di Samhain continuò ( nonostante le pressioni della Chiesa Cattolica nel toglierlo). Nel VII secolo Papa Bonifacio IV sposta la Festa degli Ognissanti dal 1na. Ovvero la sera degli Ognissanti si andava casa per casa a chiedere cibo e denaro in cambio di preghiere per i defunti del donatore. Un usanza usata sia in Gran Bretagna che nel Sud Italia. Con l’arrivo degli irlandesi in America si diffose questa usanza che venne coniata con il termine odierno Halloween. Ciò fu ampliato grazie all’uso delle zucche ,migliori delle lanterne. Considerando la leggenda di “Jack Lanterna” ossia un fabbro astuto che tentò di rinchiudere il Diavolo in un gabbia ma che rimase con la luce di tizzone ardente ricavata in una rapa. E l’origine della zucca a forma di teschio risale proprio grazie a questa leggenda. E le influenze celtiche in Italia in merito a questa festa dove sono?
Partiamo dal fatto che ogni regione usa le sue tradizioni che durano da anni . Qualche esempio.
In Calabria c’è la tradizione del “ Coccalu di muortù” dove i bambini girano per il paese con le zucche a forma di teschio porta a porta in cambio di monete e fichi.
In Sardegna si usa la tradizione della Notte di Sant’Andrea dove i bambini la sera del 30 novembre girano per le vie del Paese con le zucche porta a porta in cambio di dolci mandarini e fichi.
In ogni caso la tradizione è diversa ma resiste. Certo qui in Italia in generale si usa andare nei locali m!ascherati e festeggiare fino a notte fonda. Detto ciò Buon Halloween a tutti!

 A PRESTO AMICI

ZUCCA HALLOWEEN

LA SUPERSTIZIONE DEL VENERDì 17

Citazione

Oggi è venerdì 17. Molti fanno gli scongiuri ,qualcuno le corna oppure si adottano le idee più strampalate:c’è chi versa il sale in casa,chi si vesta di viola ( questo colore ha una superstizione tutta sua che analizzeremo prossimamente) ,chi apre un ombrello in casa. È stata istituita pure la Giornata Mondiale Anti-superstizione. Ma da dove nasce questo pensiero collettivo? Innanzitutto bisogna dire che il 17 è un numero associato alla sfortuna come riporta anche la smorfia napoletana. È una tradizione che coinvolge i paesi greco -latini,eppure il Venerdì 17 è una tradizione quasi esclusivamente italiana se si pensa che in Spagna o SudAmerica il giorno sfortunato è il Martedì 13 mentre nei paesi anglosassoni,Inghilterra e Stati Uniti è il Venerdì’ 13 il giorno “maledetto”. quali sono i motivi che portano a pensare che questo sia il giorno più sfortunato e brutto dell’anno?
Da un punto di vista religioso il 17 è collegato secondo i Vangeli e il Cristianesimo al Venerdì Santo che coincide con la Morte di Gesù. Per la Bibbia questo è il giorno in cui ebbe inizio il Diluvio Universale. Da un punto di vista storico si pensa che l’origine di tale superstizione sia nata nell’Antica Roma dove sulle tombe dei defunti era normale trovare la parola VIXI ( che si traduce con”ho vissuto”) che corrisponde al numero romano XVII al punto che c’era una vera fobia tra gli antichi romani verso questo numero considerato simbolo di sfortuna. Si parla infatti di Eptacaidecafobia che comporta il condizionamento del comportamento di molte persone ancora oggi. Nell’Antica Grecia il 17 non veniva considerato in quanto “Imperfetto” poiché non in grado di rappresentare il quadrilatero; formule matematiche: 4 x 4 e 3 x 6. Al di là di queste considerazioni fino a prova contraria il venerdì 17 è un giorno come tutti gli altri. Superstizioni e sfiga  permettendo 

A PRESTO AMICI!

SHAKESPERE O NON SHAKESPERE? UN VIAGGIO NEL MITO

Citazione

È considerato il padre della letteratura moderna e della Cultura Occidentale. Considerato come il drammaturgo e poeta più grande e famoso di tutti i tempi. Le sue opere sono un macigno della Letteratura mondiale e inglese. Sono le più rappresentate di qualunque altro autore moderno,sono tradotte nelle principali lingue del mondo, rappresentano garanzia e successo per attori, registi e compagnie, e teatri. Milioni di generazioni sono rimaste affascinate dalle opere di William Shakespere. Ha scritto 37 opere a cui si aggiungono poemi e sonetti vari dal 1588 al 1613.nelle quali l’autore eccelle per senso estetico,filosofico,poetico e letterario.
Citiamo le più famose:
-AMLETO.
-OTELLO.
-ROMEO E GIULIETTA.
-SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE.
-ANTONIO E CLEOPATRA.
-I DUE GENTILUOMINI DI VERONA.
-IL MERCANTE DI VENEZIA.
-TROILO E CRESSIDRA.
-GIULIO CESARE.
– IL RATTO DI LUCREZIA.
-LE METAMORFOSI DI OVIDIO.
Queste ultime due opere rientrano però tra i sonetti più famosi. Queste opere sono entrate nel collettivo generale,la sua grammatica drammaturgica ha influenzato, la nascita dell’inglese moderno e le espressioni sono entrate nel gergo comune. Inoltre Shakespere ha influenzato la cultura di massa,sia per le ambientazioni delle sue opere,sia per comi i personaggi si caratterizzano,negli intrecci e aspetti psicologici. I dialoghi usati sono l’espressione tipica shakesperiana di come è collegata la mente del personaggio all’evento in cui si trova. Forti sono anche i temi trattati nelle opere,la lotta per il potere,l’amore,l’odio,la morte,la fuga dalla vita che sembra essere afflitta da un esistenza al limite. Siamo dinanzi a un genio e come si sa oltre a fama e popolarità Shakespere è accompagnato da una buona dose di leggenda e controversie e la più nota riguarda la paternità delle sue opere. Da dove nasce tale ipotesi? Dal fatto,soprattutto, che la documentazione circa la sua vita privata,orientamento sessuale e religioso,risulti scadente e poco chiara a di scapito di quanto dice l’Accademia Teatrale mondiale e ufficiale. Non si hanno prove certe nemmeno sulle fotografie ritraenti il volto dell’autore quando per quanto riguarda altri autori come Moliere o Goldoni ,invece,abbiamo un bel resoconto sia delle opere che della biografia privata. Scettici e critici sono divisi. Per esempio si sa che alcuni membri della sua famiglia erano cattolici perciò è lecito pensare che Shakspere fosse cattolico,e che lui ha fatto mettere in scena le proprie opere presso alcune compagnie londinesi nelle quali ha ricoperto anche il ruolo di attore nelle veste amatoriale. Eppure per l’autore nato a Stalford-on -Avon sembrano esserci più ombre che luci come ad esempio il fatto che Shake spere fosse un psudonimo costruito ad hoc da parte della borghesia inglese per nascondere degli autori mascherati” tra cui citiamo William Stanley e Jhon Florio,di cui parleremo a seguito. Per esempio non si capisce perché nel testamento pubblicato nel 1616 non si menzioni a libri, lettere e alle 18 opere teatrali rimaste inedite così come non si sa perché gli attori presso la compagnia per cui lavorava non hanno mai rivendicato la paternità delle sue opere, dato che in quel periodo i copioni venivano dati in consegna agli attori. La clamorosa controversia,però,riguarda però una possibile origine italiana dell’autore inglese. Ci sono alcune teorie a riguardo mai provate e che restano tali. Tuttavia c’è una domanda che sorge: se non ci sono prove circa una visita,anche turistica ,di Shakespere in Italia come’è possibile che abbia scritto opere come Giulietta e Romeo o i Due Gentiluomini di Verona? Inoltre come fa a sapere nel dettaglio,cultura filosofica,ambientazione ,legge italiana presente in molte sue opere se in Italia ,appunto,non è mai stato nel nostro paese? Alcuni sostengono che il drammaturgo abbia stretto dei rapporti con italiani esili a Londra e che abbia collaborato con Michelangelo e suo figlio RobertoFlorio,linguisti inglesi ma di origine italiana e che potrebbero averlo aiutato nella stesura delle sue opere. Anzi qualcuno dice che Shakespere sia il pseudonimo di Florio Crollalanza,poeta siciliano,che essendo adepto alla Riforma Protestante Calvinista dovette fuggire prima in Veneto ( e da qui nascerebbe l’opera di Otello) e poi in Inghilterra a Standlford Avon presso una nonna materna. Il resto è storia. Altri teorici anti sheksperiani sostengono come la cultura di un ragazzo umile e povero del XIVI secolo fosse inadeguata per come vengono rappresentate sotto un profilo sociale-politico- filosofico, poetico e morale. Soprattutto non è dato sapere se Shakespere abbia o meno frequentato Collage o Università perciò la sua carriera scolastica è scarsa e non documentata a sufficienza. Perciò si sostiene che Shakspere fosse un autodidatta e che abbia approfondito la sua cultura tramite esperienze e biblioteche. Non solo . È stato persino difficile risalire all’autenticità della sua grafia presente nelle sue opere. In ogni caso non sapremo mai quale sia la verità oppure se Shakespere fosse realmente esistito,ma è una prova certa che le sue opere o chiunque le abbia scritte restano un macigno nella Storia della Letteratura Moderna e chiunque di noi abbia visto gli spettacoli o letto le opere ne è rimasto indubbiamente affascinato. Perciò è il caso di dirlo: Essere o Non Essere?

A PRESTO AMICI!

CREATURE MISTERIOSE: LA LEGGENDA DEL CHUPACABRAS

Citazione

Abbiamo già affrontato l’argomento realtivo alle creature misteriose ,come l’uomo falena o il mostro del lago di Garda. Oggi affrontiamo il tema relativo al chupacabras ovvero la creatura misteriosa che si “ nutra” del sangue di capra e di altri animali domestici in particolare di bovini. Succhia il sangue azannandoli sul collo,facendo morsi tipici del “ vampiro”. apparterebbe alla famiglia dei mammiferi dei canidi ,una specie sconosciuta ,e che vive geofricamente tra centro America in particolare Messico e Porto Rico ,nella foresta di El Yunque. Sarebbe imparentato alle larghe con la famiglia dei Coyote. La descrizione dei testimoni parla di un animale piuttosto pesante, un comportamento solitario e notturno una coda lunga 14 cm,di color marrone scuro ,e vivrebbe nell’acqua ,in particolare il suo habitat preferito sono le paludi,gli argini del fiume,dove vive e si riproduce.oltre ad succhiare il sangue ,asporterebbe gli organi interni delle vittime,che risultano mutilate. Non solo. Il chupacabras agirebbe di notte nel silenzio più assoluto,senza far percepire la sua presenza all’occhio umano, lasciando una sostanza gelatinosa verde,segno del suo passaggio ma che risulta difficile da vedere. Passerebbe ,inoltre,da piccole fessure,anche se in alcuni pollai sono stati trovati graffi sui muri . Attraverso alcune impronte che avrebbe lasciato si è notato come lui usi le zampe posteriori per muoversi in modo lento e goffo, e le impronte supererebbero i 10 cm. Eppure ci sono altre teorie attorno a questo animale misterioso. Una meno probabile dell’altra,dato che non ci sono prove certe. Infatti la cripto zoologia,la scienza che studia gli animali e la loro esistenza sulla base di prove circostanti,non ha mai voluto aprirsi su questo caso anche se le prove del bestiame mutilato sono inconfutabili . Alcuni sostengono che il chupacabras sia un animale alieno e si dice che i suoi attacchi avvengono in concomittanza con gli avvestimenti di Ufo. Altri sostengono che si tratti di una creatura frutto di un esperimento genetico non riuscito da parte del Governo e dei servizi segreti americani che userebbero Porto Rico come “ base” di tali esperimenti. Altri invece credono che il chupacabras sia ,sempre un esperimento genetico,che avrebbe lo scopo di creare una nuova specie animale. Ci sono stati testimoni che hanno affermato di averlo visto nelle foreste e qualcun altro, come i coniugi Stock,che vivono nel Texas. che nell’aprile 2014 hanno annunciato di averne catturato un presunto esemplare. Avrebbe le caratteristiche tipiche: grandi artigli, grande aggressività.grandi denti,dorso privo di peli. Lo nutrono con mais per cani e gatti. È stato rinchiuso vivo all’interno di una gabbia e mostrato ai media locali. Per ora non si è saputo molto anche se alcuni test del dna avrebbero confermato che si tratti di un coyote in via di estinzione,anche se la famiglia stock dice il contrario. Non è la prima volta che si dice di aver ritrovato un esemplare di tale specie. Staremo a vedere come andrà a finire questa storia tra mito e leggenda.

A PRESTO AMICI!

Nella foto,un presunto esemplare del chupacabras,ritrovato morto.

CHUPACABRAS

LA NOTTE DI SAN LORENZO : SE I SOGNI SON DESIDERI

Citazione

Il 10 agosto di ogni anno si verifica un evento che attira la curiosità di milioni di persone in tutto il mondo, ovvero la Notte di San Lorenzo ,la notte delle stelle cadenti,la notte dei desideri perché al passaggio e alla vista di esse si esprimono desideri. Un motivo di speranza e felicità. Giunge sempre nella settimana di Ferragosto che rappresenta il culmine dell’estate. Da un punto di vista scientifico non abbiamo in realtà delle vere stelle,perché essendo formate da idrogeno e elio si spengono in miliardi di anni. Si tratta di frammenti rocciosi appartenenti al fenomeno delle meteore. Ne abbiamo 2 tipi: le “stelle cadenti” che si disintegrano al passaggio nell’atmosfera lasciando una lunga scia luminosa, e i bolidi che sono di colore rosso in quanto si bruciano al contatto con l’atmosfera esplodono provocando altri meteoriti più piccoli. Questo accade per la distruzione di comete al loro passaggio vicino al Sole la cui gravità è più grande. Ciò fa si che al loro passaggio vicino all’orbita terrestre ricadono nell’atmosfera. Nel mese di agosto in particolare l’orbita terrestre incrocia lo sciame delle Perseidi,che provengono dalla Costellazione di Perseo che
Roma e perciò uno dei Santi più venerati. Fù catturato il 6 agosto 258 dall’Imperatore Valeriano assieme a Papa Sisto II e altri diaconi. A seguito della sua prigionia fù portato alla graticoladel Campo Venerano nella catacombe di Santa Ciriaca. Il suo martirio avvenne il 10 agosto 258 e da allora ha inizio la ricorrenza. Quest’anno ,tra le altre cose.l’evento potrebbe essere offuscato da un evento raro ovvero la Super Luna,ossia il nostro satellite apparirà del 14% più grande e del 30% più luminoso in quanto sarà minima la distanza dalla Terra.Gli esperti però garantiscono che non ci sa
ranno problemi particolari e che fino al 18 agosto sarà possibile vedere l’evento In ogni caso l’orario consigliato per guardare il cielo è tra le 2 e le 3 di notte. Al di là di ciò potremmo assistere anche quest’anno a questo evento. E ognuno di noi potrà esprimere un desiderio sperando che si realizzi. Buona visione del cielo a tutti.

A PRESTO AMICI!

( Nella foto,un cielo illuminato da stelle cadenti)

stelle cadenti

LE ORIGINI DI UNA LEGGENDA: LA STORIA DI BABBO NATALE.

DIstrazione

Il 25 dicembre è un giorno diverso da tutti gli altri. È un giorno nel quale diventiamo più buoni,più dolci,affettuosi , e ci circondiamo delle persone che ci amano di più e che ci sono più care. È la festa più bella dell’anno,in cui l’affetto familiare diventa la priorità assoluta e nonostante tutto nei giorni che vanno dall’Antivigilia a Santo Stefano ( il 26 dicembre) dimentichiamo tutte le problematiche che caratterizzano la nostra vita. La figura Simbolo di questa Festa è Babbo Natale o Santa Claus come preferite chiamarlo. Ogni sera della Vigilia milioni di bambini lo aspettano in attesa che si cali dal camino e che porti i doni,attesi da un anno.
Chi di noi quando era bambino non ha desiderato vedere o incontrare Babbo Natale che ci portava il giocattolo che non vedevamo l’ora di vedere sotto l’albero?Tutti.
Nonostante la crisi che perversa da anni e condiziona la vita ,ognuno di noi a modo suo pensa comunque a un accessorio,qualcosa di utile da regalare per se stessi e per le persone care. È un gesto che non deve essere forzato ma che deve essere fatto con il cuore. Questo è l’elemento significativo di questa festa.
Ma ora torniamo a Babbo Natale. Chi era Costui? È esistito veramente o si tratta di una semplice leggenda che oramai si tramanda da anni?
Il nostro viaggio parte in Turchia a Myra dove un vescovo nel VI secolo morì e fu sepolto in tale località Il suo nome era San Nicola. Tuttavia a seguito di un furto fatto da italiani le sue spoglie sono state portate a Bari dove riesedono tutt’ora.
Il Santo celebrato in tutto il mondo ha una particolare assonanza e collegamento ,quella con il numero 3. Vediamo il perché.

  • Decise di aiutare 3 figlie di un uomo disperato e disgraziato che non riusciva a far sposare.
  • Per 3 notti di seguito lanciò dalla finestra dell’uomo , 3 sacchi di monete da dispensare alle giovani donne. Ma la terza notte trovò la finestra chiusa e lanciò il sacco dal camino.
  • 3 sono i doni portati dai Re Magi portati a Gesù ( oro incenso e mirra).
  • Nei 3 giorni che vanno dal 21 al 24 dicembre,non solo entriamo nel solstizio d’Inverno ,ma il sole è nel punto più alto dell’Orizzonte e dopo esso le giornate cominciano ad allungarsi.

Da qui parte la sua storia ,il suo mito. Fin da allora questo santo era descittto con una lunga barba bianca e con un Pon Pon bianco e divisa verde. Non solo. Inizialmente in epoca passata i regali di Natale venivano scartati il 6 dicembre ( la Festa di San Nicola) per poi venire prolungati al 24 dicembre.
Tuttavia la figura tradizionale di Babbo Natale come la conosciamo oggi la si deve a un pittore americano Haddon Sundlblom che nel 1885 disegnò Santa Claus appunto con una divisa rossa barba bianca e si ispirò da suo vicino di casa per disegnarne il volto. Grazie alla pubblicità della Coca Cola nel 1939 ,che usò la faccia di Babbo Natale sul logo,che lo rese famoso in tutto il mondo.
Le renne e la slitta,mezzo di trasporto di santa claus,sono frutto di un’altra leggenda, Santa Claus in passato San Nicola ordinava ai sacerdoti di portare i regali nei villaggi sperduti usando slitte trainate da cani. Le renne sono frutto della scrittura fantastica dell’Ottocento,in quanto le si riteneva più credibili. Non solo. Babbo Natale,per leggere le lettere spedite da milioni di bambini in tutto il mondo( dove gli scrivono che sono rimasti buoni per tutto l’anno)si affidava aglgli gnomi. Ancora oggi esiste un indirizzo in Canada denominato santa claus dove volontari delle poste leggono le lettere inviate dai bambini.
Come sapete ,Babbo Natale risiederebbe nella sperduta regione della Lapponia ,in Finlandia ,esattamente nella zona presso la Montagna Korvatunturi che significa “Montagna dell’Orecchio”. ha voluto restare in un luogo sperduto del mondo lontano da tutto e tutti e vivere la sua vita nella piena tranquillità . infatti nel villaggio di Jolu-pakin Pajakyla sorge la dimora di Santa Claus ,divenuta meta turistica di pellegrinaggio ,viene visitata da milioni di Bambini che ansiosi incontrano Santa Claus chiedendogli di soddisfare il loro desideri. Per molti di loro si tratta di un sogno . Ma forse lo è pure per noi. Perché la magia del Natale è proprio questa,non è solo una festa di gioia e amore è una festa anche per recuperare fiducia in se stessi affinchè speriamo che le cose per noi e le nostre famiglie diventino migliori . Babbo Natale incarna la figura della gioia e della speranza e questa forse non è solo una leggenda.
A voi tutti e alle vostre famiglie un Caloroso Augurio di Buon Natale!!

A PRESTO AMICI!

 Babbo NATALE 2

IL MISTERO DEL LAGO DI GARDA

DIstrazione

Il Lago di Garda,con i suoi 368 kmq di superficie e i 346 metri di profondità .è il lago più grande d’Italia e tra i primi in Europa. È situato tra Lombardia e Veneto esattamente fa da confine tra la parte e provincia di Brescia e parte e Provincia di Verona. È meta turistica tra le più ambite visitata ogni anno da milioni di persone,grazie al clima al paesaggio offerto e località tra le più belle come Salò.Torri del Benaco,Desenzano del Garda,Sirmione, per citarne alcuni. Il turismo estero e nazionale consiste l’attività principale del Lago, che tuttavia non solo è un paradiso di bellezza naturale ma un luogo allo stesso tempo enigmatico e misterioso. Scopriamo il perché. Ad occuparsene è stata la Trasmissione di Italia 1 “Mistero “ che ha indagato su questo alone di mistero che circonda il lago. Esisterebbero infatti 2 leggende. Vediamole.
La prima consisterebbe in una analogia e similitudine con un altro lago europeo quello di Lochness in Scozia. Infatti numerosi testimoni affermano di aver visto una strana creatura emergere dalle acque marine per poi ritornare negli abissi del lago. Sarebbe una creatura di una lunghezza superiore ai 10 metri e con il collo alto. Il nome di questa creatura è Bennie ( da Benaco,nome del lago) . All’epoca dei fatti ci fù parecchio clamore da parte dei giornali locali che riportarono la notizia, a seguito degli avvistimenti. ma molti per paura di non essere creduti e ascoltate restarono in silenzio. Ma anni dopo ,numerose ricerche ,sul luogo in particolare nella Baia delle Sirene,non sarebbe stata rilevata nessuna creatura ,smentendo questa “Teoria del Mostro”. anzi. Si tratterebbe di una grossa anguilla marina e niente di più. Probabilmente questa è stata un’allucinazione collettiva.
Ma il vero mistero e seconda leggenda ,ma stavolta più documentata e oggetto di indagine di questo post.sarebbe questo. Infatti molti ribattezzano il Lago di Garda ,come la versione europea dell’Area 51 nel Nevada. Questo perché durante la Seconda Guerra Mondiale,dalla parte centrale fino alla fine dl conflitto,.la Germania Nazista avrebbe usato il posto del Lago come base strategica e super segreta.per aumentare il potenziale militare e la tecnologia bellica al fine di rissolevare le sorti del conflitto e vincere contro gli Alleati. Infatti c’è una fitta rete ,lunga per km,di bunker passaggi vie di fuga e tunnel che collegano il Garda con il Fiume Adige e con la costa bresciana. In questa industria bellica sottorenea che agiva nell’indiscrezione più assoluta ,i nazisti tramite la manodopera di migliaia di operai avrebbero costruito bombe ,i primi aerei a reazione Me 162 e Me163 e i razzi V 1, V2 ,V3. Non solo. Nel vicino porto di Torbole,sarebbero stati sperimentati sottomarini e nuove forme di contraerea che per fortuna non entrarono mai in funzione ,altrimenti e con probabilità la storia sarebbe andata diversamente da come la conosciamo oggi.
Eppure l’enigma più oscuro riguarderebbe il team di scienziati italo tedeschi guidati dall’Ingegnere Gisueppe Belluzzo che avrebbero fatto parte del segretissimo e cosidetto “ Projekt Flugreisel” ossia l’uso di tecnologie non terresti. Avete letto bene. Secondo teorie deviate ( ci sarebbe anche un video,che potere rivedere su VideoMediaset.it nelle puntate di Mistero) i nazisti avrebbero messo le mani su quello che sarebbe un disco volante,il Primo Ufo della storia ,ancor prima del primo Ufo Crash Ufficiale quello di Roswell, Verità o fantascienza? Non ci sono mai state dichiarazioni in merito ma l’unica certezza riguarda il fatto che il Lago sarebbe non solo un punto strategico dal punto di vista militare ma un luogo in cui ci sono continui avvestimenti UFO. E non è tutto.moltissimi testimoni avrebbero visto decine di oggetti luminosi sul Garda e successivamente sarebbero giunti cacciabombardieri italiani Tornado ed elicotteri per monitorare la zona. Per quale motivo?cosa nasconde di tanto segreto il Lago?
Ci sarebbe infatti una base missilistica americana sottorenea al cui interno sarebbero presenti circa una quarantina di bombe atomiche B61-4 con una potenza tra i 67 e 107 chilotoni e spètterebbe ai caccia italiani il trasporto delle medesime. Inoltre ,secondo degli insider ,nella vicina base americana di Aviano,avverebbero incontri tra umani e alieni,in particolare quelli appartenenti alla razza dei grigi e l’oggetto degli incontri sarebbe ricevere informazioni circa la base del lago [considerata tra le più importanti dell’Occidente]e sulla potenzialità dell’arsenale nucleare presente. Non è mai stata data una spiegazione ufficiale da parte delle Autorità. Perciò il dubbio rimane,anzi potremmo ironizzare sullla cosa dicendo una battuta.: pure E.T si è innamorato del Lago di Garda. Scherzi a parte, il cielo e il Lago di Garda restano avvolti nel mistero e i suoi segreti restano gelosemente custoditi. Continuiamo ,quindi,ad ammirare la bellezza di questo magnifico Lago.

A PRESTO AMICI!

Foto in basso a destra:oggetti strani sopra il cielo del Garda

http://questo video amatoriale girato nella parte nord di Sirmione fa vedere una formazione di oggetti nel cieloufo garda

CREATURE MISTERIOSE: IL CASO DI “MOTHMAN”:L’UOMO FALENA.

DIstrazione

L’argomento di oggi tratta uno dei misteri che da quasi mezzo secolo crea paura e curiosità. Stiamo parlando di Mothman,L’Uomo Falena. Tutto nasce nel 1966,per la precisione era un 15 novembre,freddo.Siamo in Virginia ( Stati Uniti),località Point Plesant. Due coppie sposate ( Steve e Mary Mallette ,Roger e Linda Scarberry )passano davanti una fabbrica di chimica quando a un certo punto compare davanti alla loro auto,una creatura strana alta 2 metri ,con 2 grandi occhi rossi,ali ripiegate sulla schiena,dalle sembianze metà uomo e metà uccello. Nonostante fuggano ad alta velocità [ oltre i 100km/h] con la loro auto,la creatura li insegue per poi scomparire,a conferma ,come verrà detto successivamente,che è in grado di inseguire le automobili ad alta velocità senza problemi. Riportiamo la testimonianza di Linda Scarberry allo sceriffo del paese dei fatti di quella notte: “stavamo andando in giro in macchina quando ci siamo imbattutti in una specie di creatura. Non era un uccello . Il corpo era quello di un uomo. Solo le ali lo rendevamo simile ad un uccello. Gli occhi erano di un colore molto strano. Era come se volesse dirci qualcosa con gli occhi. Sembra parte un uomo e parte…eravamo troppo spaventati per restare li a scoprirlo. Siamo fugggiti il più fretta possibile e lui ci ha inseguiti fino ad arrivare alla città. Quella creatura è piombata sopra il tettuccio urtando l’auto e poi arrivando in città e svoltando è sparita.” testimonianza chiave che verrà ribadita anche dallo sceriffo il quale affermava che i ragazzi li conosceva fin da bambini e che erano spaventati a morte.non solo. Uno di loro riportò danni permanenti alla vista senza che i medici riuscissero a spiegarlo.
Gli avvistamenti aumentarono di giorno in giorno al punto che la gente fù spaventata nel parlarne. Si vocifera persino della presenza dei Man in Black ( uomini in nero) in città. Tutti confermarono la descrizione fisica della creatura esattamente come i ragazzi. Ma il fatto più importante avviene il 16 novembre 1967 ,giorno dal quale nascerà la leggenda dell’Uomo Falena. Siamo sul Ponte Silver Brigde sul fiume Ohiao,all’orario di punta e un cavo portante crollò.traascinando le auto soprastanti ,causando la morte di 50 persone. Molti testimoni affermarono che sul ponte poco prima del crollo si trovasse proprio L’Uomo Falena. Secondo la teoria di ricercatori e ufologi,tra cui Jhon Keel ,l’uomo falena sarebbe una creatura aliena che comparirebbe in presenza di imminenti catastrofi. Molti i casi di avvestimento del mostro : Fukushima,Chernolby e Torri Gemelli ( guardate le foto,che però non sembrano confermare del tutto questa tesi ).
Ecco alcune domande degli esperti: se l’Uomo Falena preannuncia delle catastrofi imminenti perché non si mette in contatto con noi? Si tratta di un alieno che usa una dimensione spazio-temporale o di un grande uccello sopravvissuto a qualche era geologica? Esiste uno solo o più uomini Falena? Nessuna risposta certa ci viene data,ma bisogna fare delle ipotesi sulla base delle testimonianza raccolte,che sinceramente sembrano non essere un frutto di un allucinazione collettiva. Probabilmente c’è qualcosa di strano nell’aria. Secondo alcuni esperti forse il timore reverenziale verso la creatura renderebbe inutile un contatto diretto e visivo-comunicativo. Altri dettagli emergono dagli avvistimenti ,ovvero che la creatura emette suoni vocali strani e non sbatte le ali,ma vola con le ali perpendicolari. Altra cosa importante. Nella zona della Virginia non stati segnalati casi di ufo o rapimenti alieni. Chissà cosa succederà e se l’Uomo Falena si rifarà vivo di nuovo. In ogni caso il mistero continua.

A PRESTO AMICI!

nella foto a sinistra ,un alta immagine con quello che sembra essere l’uomo falena,immortalato sul ponte Silver Brigde

uomo falena 2

uomo falena