GANODERMA LUCIDUM ,IL FUNGO DEL BENESSERE.

Citazione

Nella società di oggi stanno prendendo sempre più piede la “moda” e la necessità di assumere e usare integratori per un proprio benessere psicofisico . Uno di questi che sta avendo un ottimo successo è il ganoderma lucidum. Di che cosa si tratta? Viene chiamato Reishi e si tratta di un fungo parassita che si sviluppa lungo gli alberi di castagno si lega alla corteccia. Esso ha una consistenza dura e legnosa. Si sviluppa inoltre nella stagione primaverile e tardo autunno Non essendo commestibile se ne ricavano spore in polvere per il suo effettivo utilizzo. Viene coltivato per l’uso commerciale in Asia in Cina e Giappone ed è usato da millenni nella medicina tradizionale orientale asistica.
Quali sono gli effetti benefici sull ‘organismo? Sono diversi. Scientificamente provati e con costante sviluppo nella ricerca dell’uso di tale prodotto.
1.è un ottimo antifiammatorio: infatti consente di guarire da dolori e svolge un azione analgesica e antidolorifica poiché contiene una sostanza vicina all’idrocortisone. Perciò contrasta vari fenomeni.
2.riduce la pressione sanguigna e perciò è un ottimo rimedio per fluidificare il sangue e combatte il colesterolo “cattivo” e agendo contro i radicali liberi sembra essere un aiuto contro l’insorgere dei tumori. Inoltre è utile nella prevenzione di malattie quali il diabete.
3,è antiossidante e contrasta le reazioni allergiche . Riequlibra la flora intestinale e il funzionamento corretto dei reni. Rafforza il sistema immunitario grazie al suo potere cortisonico grazie all’azione svolta dalle proteine contenute nel fungo.
4. Aiuta a rafforzare il cuore grazie all’abbassamento della glicemia e fludificazione del sangue proprio perché serve per regolare il livello degli zuccheri.
5. Aumenta la resistenza.; infatti una delle proprietà dello Reishi è quello di contenere adenosina un elemento che agisce sul sistema nervoso che consente di liberarsi dallo stress debolezza e stanchezza. Inoltre migliora la qualità del sonno garantendo un maggiore riposo a tutto il corpo.
6. È un adattogeno ovvero si adatta all’organismo e all’ambiente in cui esso si trova. Infatti la sua azione dimostra come sia efficace contro virus quali influenza e raffredori in quanto rinforza il sistema immunitario.

Queste sono le proprietà benefiche principali del Ganoderma. Esistono controindicazioni ed effetti collaterali? Certo. Come tutte le cose.
Inanzitutto ne è sconsigliato il suo uso in quattro casi:
1.allergia ai funghi.
2.chi assume determinati farmaci e chi non ha una buona circolazione del sangue.
3.in gravidanza e allattamento in quanto può causare alterazioni.
4.in caso di trapianto d’organi.

In seppur rari casi sono stati riportati ,ma solo temporaneamente e quindi solo in fasi iniziali dell’assunzioni manifestazioni di vertigini diarrea acne e nausea. Ma eccetto le situazioni sopraindicate particolari controindicazioni con ce ne sono. Oltretutto ci sono opinioni favorevoli di micologi erboristi e naturopati circa il consumo del fungo. E altra precisazione è relativa al dosaggio che deve essere distinto tra chi segue uno specifico trattamento medico e che vuole ,in condizione di salute normale,assumere il prodotto per rinforzare il proprio sistema immunitario. Nella media la dose prevista è tre capsule al giorno. Esso rappresenta uno specifico e salutare cambio d’abitudine. Uno studio effettuato su 2000 consumatori ,che hanno usato il caffè con Ganoderma si è dimostrato l’efficacia.
Per chi vuole chiarire ulteriori dubbi un consiglio che giustamente bisogna dire come ogni nuovo prodotto che ci si appresta ad usare può essere quello di consultare il proprio medico di base . O comunque coloro che seguono il prodotto e lo distribuiscono. A tal proposito sul mercato italiano ci sono aziende con distributori incaricati che diffondo bevande come caffè e the con il gano derma integrato al suo interno. I numeri in crescita costante di tale mercato e dei consumatori soddisfatti sono la prova che comunque questo prodotto funziona.
La natura ci offre spesso la soluzione ideale ai problemi dell’uomo,ma come sempre non tutti se ne accorgono.
Ovviamente il vero consiglio che si può dare in questi casi è quello di usare personalmente il prodotto in un lasso di tempo ,breve o medio che sia.e verificare i benefici del prodotto stesso. Importante che si tratta ne del classico prodotto indicato come “miracoloso” ne di un farmaco. È indubbiamente una valida alternativa per migliorare il proprio benessere viste le sue proprietà.

A PRESTO AMICI!

LA PERDITA DEI VALORI NEL 21°SECOLO.

Citazione

Ogni giorno viviamo la vita accorgendoci dei cambiamenti che essa ci può dare . Che sia positivo negativo e che possa accadere in uno o sei mesi. La vita è nostra e solo noi la viviviamo solo noi ne siamo i protagonisti. Eppure spesso ci rendiamo di essere diversi”dagli altri nella mentalità e modi di fare. Perché osservando chi e cosa ci circonda noi si vedono due cose: l’evoluzione della società e dei tempi e di conseguenza l’atteggiamento delle persone ,della serie “ogni frutto la sua stagione”. ma forse è meglio essere un frutto diverso. Perché? La rispsta à semplice. Siamo in un mondo perso e di persone ignoranti,non tutte ma nella maggior parte. E oltretutto aspetto inquietante tenere le persone ingoranti fa comodo in quanto sull’ ignoranza altrui si specula . Ed è qui che salta fuori il pesce fuor d’acqua ovvero la persona furba che sa come comportarsi. Quando sopra c’è scritto mondo perso si fa rifermento a una vastità di valori che oggi non esistono più come fedeltà rispetto dignità orgoglio dialogo sentimenti che sembrano essere schiavi ( forse il periodo porta a tale) degli interessi personali e del denaro. Perché oggi di corruzione c’è ne molta e parallelamente l’illusione di sentirsi migliori. I social network e i media in generale hanno un ruolo negativo in tutto questo. Accrescendo infatti fenomeni come bullismo oppure odio e violenza. Oltretutto uno dei valori persi e forse assieme all’educazione ,che vale in ogni regola e aspetto di vita. L’esempio più classico è vedere come i bambini di oggi anziché preferire i giocattoli pensano a usare smartphone e tablet, idem per il fumo che inizia tra i giovanissimi già a 12 13 anni. Dovremmo fare discorsi ampi e su questo tema torneremo sicuramente. L’unica cosa che si può dire che le persone che si salvano sono davvero poche
A PRESTO AMCI!

SE LA SOCIETA DI OGGI AVESSE BISOGNO DI UN “SUPEREROE”

Citazione

In questi giorni è al cinema il film campione d’incassi “Batman Vs Superman”che racconta l’epica sfida tra due più supereroi più  amati di sempre,insieme probabibilmente a Spyder-man . già proprio i Supereroi , uomini dalla forza sovra umana capace di salvare vite  e portare sicurezza nelle persone attraverso le loro azioni e poteri. la Gente in loro ripone la sua fiducia e speranza in quanto non si sente mai sola perchè c’è sempre qualcuno che è in grado di proteggerla. ebbene forse la società di oggi avrebbe davvero bisogno di un supereroe ,ovvero una persona capace di essere una guida sia fisica che spirituale ,un punto di riferimento e una sorta di “Messia” capace di rimettere un ordine che oggi in questo mondo sembra non esserci più. crisi economica guerre terrorismo ideologie politiche e religiose affari sporchi ,delinquenza  disoccupazione hanno portato il nostro mondo a un caos totale e confusione sempre più preoccupante. purtroppo le divisioni che ci sono oggi non aiutano la situazione ecco perchè oggi sembra siamo arrivati a un punto di non ritorno. ecco perchè una figura di impatto comune come appunto quella del supereroe sarebbe necessarie per annientare tutti questi aspetti che sono alla base dei problemi di oggi. bisogna combattere ogni giorni per far si che la situazione  a partire singolarmente migliori. ecco perchè più stiamo divisi più le cose stanno peggiorando. e questa non è fantascienza ma una pura realtà.

 

UN NUOVO ATTACCO AL CUORE DELL’EUROPA. ATTACCO AL BELGIO

Citazione

22 MARZO 2016: un’altra data segnata dall’infamia dal terrore e dalla paura.
Ci eravamo lasciati con l’attacco del 13 novembre a Parigi ( in particolare al teatro Bataclan) che provocarono 130 morti e centinaia di feriti. Immediata la reazione dell’Europa e della Francia che cominciò a bombardare in Siria i covi dei terroristi dell’Isis. Già sempre l’Isis ,questo gruppo di terroristici islamici,che con il nuovo attacco ha ribadito la sua Guerra all’Europa e all’Occidente .
Esattamente due giorni fa a Bruxells capitale del Belgio e sede della Commissione Europea ,due terroristi si fanno esplodere al check-in dell’areoporto di Zavantem e nella metropolitana Maelbeek. 34 morti accertati oltre 300 feriti di cui alcuni in gravi condizioni panico generale in tutta la città e immediata la rivendicazione da parte dell’Isis. L’attacco è avvenuto dopo la cattura del terrorista latitante nonché la mente degli attacchi a Parigi Salah Abdesalem ,da parte delle forze speciali belge dopo una caccia all’uomo di ben 4 mesi. L’Isis ha dichiarato di aver attaccato il Belgio in quanto paese della Coalizione contro il Califfato . Non solo, sui social e video ,l’Isis ha annunciato che ci saranno giorni bui per l’Europa. E fatto precise minacce,in particolare alla Gran Bretagna con Londra come prossimo obiettivo. Non solo. Il timore e il livello di sicurezza speciale è già stato innalzato a Roma( blindatissima) nel weekend che ci porta al Venerdì Santo e a Pasqua. La Paura è ora totale. Siamo in Guerra e su questo nessuno può ribattere. Nessun luogo sembra sicuro ma ciò nonostante bisogna andare avanti e fare la propria vita comunque altrimenti si fa il gioco di questi
Criminali . Purtroppo emergono delle preoccupanti falle nel sistema di sicurezza di intellegence e sicurezza delle autorità belge dove si è scoperto che un terrorista fù rilasciato dopo che fu arrestato nei mesi precedenti. Non solo. Pure Salah avrebbe dovuto partecipare a questi attacchi ma il piano è cambiato all’ultimo minuto dopo il suo arreso nel covo di Forest. Nel mirino c’erano le centrali nucleari. Considerando la loro presenza pure in Francia è salita maggiormente la precauzione in quanto obiettivo altamente sensibile. L’idea di un possibile attentato contro questo obiettivo scatenerebbe ulteriormente il caos in Europa. Getterebbe nel panico più totale più di metà della popolazione
Ma ora c’è da chiedersi: dopo questo attacco nel cuore dell’Europa cosa accadrà ora? Che ci sia l’obbligo di una forza comune di una coalizione europea russa e americana per attaccare l’Isis alla sua radice ,ovvero in Siria. Purtroppo anche il processo della lunga migrazione presente da mesi è terreno fertile per gli infiltrati che possono attaccare dove vogliono e quando vogliono. Bisogna fare un azione immediata comune prima che la situazione precipiti. Bisogna essere uniti. Tutti non avere nessun tipo di divisione che è ciò che l’estremismo islamico vuole. La guerra sarà ancora lunga e questo è certo. Notevoli sono le influenze sulla gente comune che questa situazione provoca soprattutto per il clima di tensione che provoca. Guardare avanti e non avere paura. Noi speriamo che di queste cose e articoli non dobbiamo parlare ma purtroppo questo è un fatto di cronaca e sarebbe un insulto alle vittime non parlarne. Dopo questo attacco al cuore delll’Europa dobbiamo restare uniti più che mai e combattere! Adottare misure drastiche che a questo punto sembrano essenziali. Oltretutto i stessi Governi devono essere più duri e meno tolleranti perché in gioco non c’è solo la libertà di ognuno di noi ma la democrazia ! E questa deve essere salvaguardata.
Un breve post ma necessario e seguite gli eventi perché di aggiornamenti ce ne saranno sicuramente.

A PRESTO AMICI!

UNA RIFLESSIONE SULLA PRODUZIONE E OFFERTA DI ABBIGLIAMENTO E CALZATURE DEI GIORNI NOSTRI

Citazione

Nel scrivere questo post bisogna fare subito due premesse fondamentali. La prima non riguarda una politica specifica industriale ma generale secondo i canoni del mercato di oggi ,la seconda è che motivi di privacy marketing e per evitare di fare pubblicità occulta eviterò di fare nomi di aziende e marchi precisi. Si tratta come detto nel titolo del post di una riflessione sulla produzione e soprattutto qualità dei prodotti che oggi vengono offerti sul mercato di oggi, che con la crisi economica in atto deve adeguarsi a precise dinamiche. Oggi il settore dell’abbigliamento è uno dei più colpiti nel ribasso ai consumi. Numerosi sono i negozi che chiudono ogni anno. Solo il franchsing si salva ma anche in questo ambito non ambito le difficoltà . Questo causa una perdita di terreno commerciale da parte delle aziende per via dello sviluppo dell’ e-commerce e soprattutto un ritorno all’acquisto nei mercati tradizionali dove le percentuali più alte sono al Nord Italia. Considerando il reddito pro capite gli italiani spendono meno rispetto all’era pre crisi dove annualmente si spendevano 1000 euro oggi meno di 800. I saldi di metà stagione ,inverno ed estate,spesso sono un toccasana per commercianti e consumatori. Infatti i saldi di questo inverno 2016 hanno registrato un aumento del 3% con una spesa a famiglia complessiva di circa 346 euro. Oltretutto cosa inedita degli altri anni durante i saldi di fine stagioni si trovano oramai si trovano i capi dell’anno in corso e non degli anni passati. Non solo. Il clima è “pazzo” e visto che le mezze stagioni sembrano un lontano ricordo è consuetudine vedere capi leggeri durante tutto il tempo dell’anno come ad esempio t shirt o maglioncini che di solito vediamo solo nella collezione primavera/estate . Il novembre 2015 è ricordato come uno dei più caldi di sempre e nei negozi non si vedevano i cappotti di stagione ma giacche più leggere laccompagnate da camicia o t shirt. Questa scelta di offerta sembra essere in linea appunto con la tendenza del consumatore che preferisce essere “leggero” o vestito a strati durante l’anno. Ma oggi poniamoci una domanda : è conveniente aprire o gestire un negozio di moda? La risposta è no perché aprire un negozio multimarca in proprio sembra essere un suicidio economico per i costi da sostenere licenza magazzino e soprattutto perché oggi non si è sicuri del bacino commerciale di clienti. È senza dubbio migliore il franchsing ma gli si parte solo da certi tipi di investimenti come detto. Bisogna tuttavia sottolineare l’aspetto più importante che è l’elemento che fa la differenza ,ovvero il tempo di durata del prodotto. Come è risaputo nei tempi di crisi i marchi low cost puntano sul rapporto qualità/prezzo ovvero prodotti e capi offerti che sono di tendenza e che costano poco.oltre che belli esteticamente. Si può affermare che c’è molta concorrenza tra i vari marchi pur di attirare clienti nuovi sempre in base alle collezzioni che vengono proposte. Ma qui sorge la domanda del consumatore che poi è anche alla base delle sue scelte di acquisto. Ne vale la pena spendere 50 euro ad esempio per un paio di scarpe oppure 39,90 per una camicia quando sul mercato esistono prodotti a prezzi superiori, ? la risposta è incerta perché spesso acquistiamo scarpe t shirt giacche o felpe che dopo 6 mesi di utilizzo siamo costretti a buttarle vie questo perché il prezzo è vantaggioso ma la qualità ne risente. Questo però non vale per tutti i capi che vengono offerti nella collezione poiché giacche a più di 100 euro ci sono ma per i capi a prezzo medio-basso spesso è così. dipende sempre però dal marchio in questione e dai componenti usati ( esempio cotone ) nella lavorazione. Una cosa che però accomuna le principali multinazionali della moda europea e americana è il luogo di produzione. Infatti nel Sud Est Asiatico ( Vietnam in primis) la Cina il Bangladesh ,la Cambogia e il Marocco sono i Paesi principali di importazione dei vari prodotti. Non mancano anche Tunisia Medio Oriente ( Pakistan su tutti) e Brasile. Motivo di questa scelta sta appunto nella manodopera locale e tassazione che costa meno rispetto appunto all’Europa o America. Esiste infatti una sorta di “appalto”tra le aziende occidentali e i produttori locali che si impegnano appunto nella produzione diretta. Sulle etichette infatti obbligatoriamente deve essere riportato il luogo di produzione e materiale usato. Una legge e regola fondamentale appunto quella dell’etichettatura. È raro ormai trovare vestiti fatti in europa. Però come detto di fronte a un minor costo di manodopera e produzione la qualità in ogni caso ne risente. Si potrebbe fare una classifica appunto dei marchi low cost nel rapporto qualità/prezzo e collezioni offerte( anche si di fatto alcuni capi sono identici),ma come ribadito a inizio post non si possono fare per ovvi motivi di pubblicità. Cambia il mercato cambia la scelta del produttore e del consumatore cambia la dinamica della società cambia tutto e soprattutto questo è un effetto della globalizzazione del fatto che oggi si può operare in tutto il mondo. Oggi infatti il mercato impone allo stesso tempo dei parametri che bisogna rispettare. La moda è uno dei settori più colpiti dalla crisi economica e alcune strategie di marketing merchandising sono in linea con il momento. Indubbiamente un consiglio che può essere fatto è quello di acquistare in modo intelligente e sempre in base ai propri gusti personali perché anche se può sembrare scontata come cosa.
L’ultimo aspetto da sottolineare è che oggi l’ennesima evoluzione del mercato è rappresentata dalla vendita al dettaglio on line ovvero l’e -commerce. Infatti oggi molti acquistano on line ,e questa tendenza sta prendendo sempre più piede .anzi fra 50 anni come alcuni esperti del settore dicono spariranno completamente i negozi tradizionali un po’ come è successo con le botteghe del paese ( raro trovarne oggi ) con l’avvento dei supermercati. Il motivo è semplice ,offerte mensili vasto assortimento e più scelta di acquisto . Con la possibilità di non avere spese di spedizione sotto una certa cifra di spesa effettuata . Un vantaggio considerando che il potere di acquisto è diminuito perché dopotutto la differenza la fa sempre il consumatore.
A PRESTO AMICI!

LA LAUREA NEL 21° SECOLO: L’UNIVERSITA SENZA LAVORO

Citazione

È indubbiamente un percorso di vita, si passano anni a rincorrere sudando sette camice un obiettivo che ci si è prefissati al fine di realizzarsi nella vita ,un sogno che molti di noi hanno. Stiamo parlando della laurea universitaria. A prescindere dalla facoltà, ingegneria giurisprudenza medicina e chirurgia archittettura lettere moderne filosofia. Ecc. già. Ma vedendo la situazione oggi poniamoci una domanda molto semplice. Conviene ancora laurearsi ? E soprattutto questo titolo di studio ha ancora valore?
La risposta cerchiamo di darla analizzando alcuni numeri e statistiche che sono state fornite dall?Ocse e dall’ Istat in merito ai studenti universitari italiani. I numeri sono veramente preoccupanti. Siamo fanalino di coda in Europa Penultimi solo alla Grecia e tra i 34 paesi più industrializzati del mondo siamo all’ultimo posto!in una fascia dì età che va tra i 25-34 anni abbiamo una media di 1 laureato su 3 che dopo 3 anni dalla laurea non lavora nel campo scelto. Rispetto alla media europea infatti più del 20% dei ragazzi laureati non trova lavoro in Italia per quanto riguarda il diploma di scuola secondaria superiore che in Italia non assicura proprio nessun futuro evidentemente. Il 16% infatti resta senza un occupazione al termine degli studi. Una magra consolazione consiste che oggi tra i ragazzi che non studiano e non lavorano abbiamo circa il 30% di ragazzi compresi tra 25 e 34 anni ,al pari di Turchia e Spagna. Questo cosa comporta? Una vera e propria fuga di Cervelli,come si è detto. Moltissimi ricercatori e neolaureti migrano all’estero convinti di avere più possibilità come logica conseguenza. Altro dato significativo è quello degli studenti fuori corso . Numeri preoccupanti più della metà di iscritti in un ateneo non riesce a dare gli esami in tempi previsti o seguire gli appelli. Con la conseguenza che di non lauerati a 30 anni se ne perde il conto e aggiungiamo con ulteriori spese e tasse da pagare. L’istruzione che è uno dei diritti più importanti per qualunque cittadino dovrebbe essere sempre garantita e tutelata. Invece assistiamo un declino econimico -sociale preoccupante. Quali sono i motivi di tutto ciò. Vediamoli.
1.Lo stesso diploma conseguito alle superiori oggi non è garanzia di lavoro certo.
2.La formula universitaria del 3 più 2 rispetto a una classica laurea magistrale ( di 5 anni ) sembra non funzionare correttamente. Sono molti i studenti che lasciano o si fermano alla laurea triennale
3.Esiste un forte divario nel pagamento di tasse universitarie tra Nord e Sud. Infatti le tasse universitarie negli atei del nord Italia risultano tra le più care in una percentuale del 28%, a questo si aggiunge che mancano borse di studio sufficienti per gli studenti del meridione.
4.2 ragazzi su 3 durante gli studi universitari non lavora. È mantenuto dalla famiglia che spesso non riesce a sostenere le spese.
5.Esiste un divario tra chi ha una laurea specialistica e chi triennale .quest’ultimi hanno poca possibilità di fare carriera.
6.Innumerevoli costi da sostenere considerando il reddito dichiarato ,tasse,spese per libri ecc.e affitto per appartamenti per gli studenti fuori sede.
Questi sono solo alcuni dei motivi per cui oggi è difficile affrontare il cammino universatario. Specialmente per chi ha come obiettivo quello di realizzarsi nel mondo del lavoro che si differenzia tra chi invece sceglie di iscriversi all’Università per motivi culturali senza nessuna ambizione particolare. Come scritto nel nostro post siamo di fronte a Università senza Lavoro perché le possibilità vengono a mancare. Non si tratta solo di una critica ma di una realtà presente e di dati di fatto. Ognuni di noi ha i suoi obiettvi e progetti di vita ma la cosa su cui riflettere è di come lo Stato a volte sia assente. Se si considera che l’istruzione non è solo inteso come servizio ma come bene comune che deve essere diciamo “aggiornato”continuamente. Anzi mancano riforme strutturali che ne aumentino anche la sua efficacia. Torneremo presto a parlare di numeri legati all’università visto che questo tema è sempre aggiornato.

A PRESTO AMICI!

PREVEDERE GLI EVENTI FUTURI: QUANDO CREDIAMO DI AVERE UN SESTO SENSO,

Come primo articolo di questo nuovo anno abbiamo scelto un piccolo articolo interessante che si base su osservazioni di esperti ma che possiamo fare anche noi.
Vi è mai capitato di prevedere una cosa e poi questa si realizza effettivamente? Vi è mai capitato di osservare il cielo e capire che pioverà? Vi è mai capitato di prendere un gratta e vinci per puro caso e vincere come pensavate?vi è mai capitato che fare un investimento in un momento delicato effettivamente si è rivelato un flop,un modo di buttarsi la zappa sui piedi come si suol dire? Vi è mai capitato che osservando una vostra condizione economica o sentimentale credevate come poi magari si è verificato che la cosa non rispettava le vostre attese e perciò vi ha delusi?
Ebbene questi piccoli esempi si sono verificati effettivamente e riguardano la vita di tutti i giorni. E si riferiscono a certe persone. La cosa è stata studiata dall’Università di Psicologia della Pennsylvania( Stati Uniti). Le persone che hanno quindi la capacità di “prevedere “il futuro e quindi eventi con chiara precisione soprattutto in % vengono definiti “superprevisori”. essi non sono gene però. E possono riguardare qualunque categoria sociale ,il disoccupato,l’avvocato,oppure il nostro semplice vicino di casa . La caratteristica fondamentale per queste persone riguarda la Lucidità e l’analisi delle cose. Altri fattori che possono essere utili sono:
1.capacità di vivere nel quotidiano senza tante premesse.
2.Situazione finanziaria ed economica
3.Quando si accetta un lavoro capire se ne vale la pena ,come prospettiva di carriera e capacità di relazione con capo e colleghi.
4.Analizzare la propria situazione nel quotidiano
5.Inutile prevedere il futuro proprio quando bisogna affrontare i problemi che si presentano giorno dopo giorno
6.Valutare il singolo caso a cui noi prendiamo una posizione “neutra”
Oltretutto secondo lo studio dei psicologi è molto importante la capacità di avere un certo tipo di atteggiamento rispetto a un problema e quindi la differenza di saper affrontare il problema con semplicità. Altro aspetto che viene considerato una differenza è l’imparzialità di queste persone. Sanno analizzare i fatti ma non prendono posizione. Non sanno giudicare allo stesso tempo. Sembra un piccolo paradosso ma è stato dimostrato che è così. Inoltre non bisogna mai sottovalutare la quotidianità della propria vita poiché essa può essere un indicatore su come muoversi. Non solo. Cercare ulteriori dati che potrebbero avvallare le nostre ipotesi . Potrebbe essere una sorta di ricerca matematica ,che tuttavia va dimostrata.
Dunque tutti noi abbiamo un sesto senso? Forse sì. Spesso quando è successo un determinato fatto ci siamo resi conto di aver sbagliato quando l’avevamo “previsto”. a tutti noi è capitato di sicuro. Quindi questa “dote”di saper prevedere le cose ci dà una mano su come muoversi per noi stessi e gli altri.
Ritengo che se avessimo veramente un “sesto senso”come si direbbe allora non ci sarebbero problemi. E questo è un vero dato di fatto,
A PRESTO AMICI!

CAPODANNO 2016 ; IL SAN SILVESTRO DELLA PAURA

Citazione

È la notte di San Silvestro. L’ultimo dell’anno. Tempo di bilanci previsioni e count down . Tempo di cenone e feste Tuttavia c’è un particolare che fa la differenza. Degi Ultimi 10 anni questo sarà un Capodanno con la paura. Il 2015 infatti sarà ricordato come tra i più alti per l’allerta terrorismo e per la Guerra in atto contro l’isis. La caccia ai terroristi continua interrottamente . Negli occhi abbiamo tutti le immagini delle stragi di Gennaio e Novembre di Parigi che hanno causato decine di morti e feriti. È pur vero che non bisogna darla vinta a questi criminali e che bisogna vivere nonostante tutto ma la paura e la fobia è cmq collettiva. Oltre all’emergenza smog che ci ha accompagnato in questo fine anno c’è pure l’emergenza sicurezza. Ogni luogo è nel mirino che sia una stazione metropolitana un centro commerciale un cinema un ristorante. La quotidianità la si vive comunque sia diversamente da dopo l11 settembre 2001. Purtroppo sono seguite altri stragi in molte parti del mondo. Ma come è noto in tutte le metropoli del mondo Roma Londra New York Berlino sono pronte le Feste e i Concerti di Piazza con i fuochi pirotecnici da fare il contorno.. Eppure non sarà un Capodanno come gli altri. Questo è diverso. Le misure di sicurezza sono state aumentate ovunque . La Capitale europea più blindata è Bruxelles dopo gli arresti di 7 persone di ieri. Annullati fuochi e concerti ed esercito schierato in piazza. A New York ,come detto, nel tradizionale appuntamento di Times Square A Manathann ovvero il count down sulla palla cilindrica,IL Crystal Boat sono attesi 1 milione di persone e ben sei mila agenti vigileranno. L’Fbi ha avvisato in questi giorno il Presidente Obama di possibile attacchi contro New York Los Angeles e A Mosca per la prima volta la Piazza Rossa sarà blindata dagli agenti oltre 15mila che consentiranno l’accesso solo a persone autorizzate da pass speciale. Parigi festeggerà in versione soft sugli Champs Elysees. Annullati i fuochi d’artificio. Un modo per andare avanti. A Roma saranno impegnati ben 2500 agenti e mille vigili urbani. Soprattutto al Circo Massimo dove è previsto il concerto dei Negramaro ed Edoardo Bennato. A Milano saranno centinaia di agenti in borghese in Piazza Duomo. Insomma come si capisce è un Capodanno in controtendenza che tuttavia non ha affatto spento la volonta della gente di passare qualche giorno fuori casa e viaggiare. Si registra infatti un aumento delle prenotazioni in primis montagna ed estero. Militari e agenti delle forze dell’ordine impegnati per garantire la nostra sicurezza e incolumità e per questo dobbiamo solo ringranziarli. Certo è un Capodanno blindato con qualche limitazione ( in italia in 1000 città vietati i botti) ma che viene comunque festeggiato. in altre parte del monde Tawain Australia e Nuova Zelanda dove il 2016 è già arrivato tutto è proceduto tranquillamente con festeggiamenti e brindisi.
Nel frattempo bisogna continuare a vivere con la consapevolezza che dobbiamo essere pronti a qualunque cosa.

BUON ANNO AMICI !!

INVERNO 2015/2016 ; IL FREDDO ASSENTE E L’EMERGENZA SMOG

Citazione

Siamo abituati a dire ormai ,da qualche tempo a sta parte,che le stagioni e mezze stagioni non esistono più vale a dire o è caldo o è freddo. Per quale motivo? Il surriscaldamento globale terreste accompagnato da inquinamento oltre i limiti ha provocato anomalie e sblazi termici climatici ovunque. Vedere gente a New York in t shirt o le cime delle Dolomite senza neve non siamo abituati. Eppure dovremmo cominciarlo a farlo. Dopo l’estate più calda degli ultimi 100 anni questo che stiamo passando è l’inverno più Mite dell’ultimo mezzo secolo con temperature che vanno oltre la media di oltre 4 gradi. Con la conseguenza che nelle pianure si forma una nebbia fitta che è persistente soprattutto nel primo mattino ,tarda sera e notte inoltrata. Con tutte le conseguenze per gli automobilisti. Le polveri sottili nelle grandi città e aree industrializzate. sono alle stelle con valori mai registrati finora con effetti pericolossimi e pure cancerogeni per la nostra salute. Gli esperti confermano che l’Anticiclone Africano delle Azzorre continuerà a persistere fino al primo gennaio.
Evitando così che il ciclone atlantico di pertubazioni e piogge. Un dominio incontrastato come non è mai successo. E che conferma che i giorni di freddo sono sempre di più in diminuzione. Un evoluzione climatica che comincia a far preoccupare visto che a risentire non è soltanto l’ecosistema umano ma pure la qualità dell’acqua dell’aria ne risentono. Si respira infatti “aria pesante”. questo comporta che a breve bisognerà indossare le mascherine anti gas , non solo a Roma e Milano si è deciso di fare un blocco del traffico facendo circolare a giorni alterne le targhe pari e dispari oltre che dare con un biglietto valevole tutta la giornata per i trasporti pubblici. Nonostante questi provvedimenti ,le polemiche sono state molte.
in questo periodo fa effetto vedere le cime delle Dolomiti ,Alpi e Appennini senza neve,rallentando lo svolgimento delle attività sciistiche. Anzi lo sbalzo termico tra pianura e montagna è ancora maggiore con temperature quasi primaverili. Si spara la neve con in cannoni. L’agricolttura. è in ginocchio dato che la siccità dovuta alla mancata pioggia provoca danni alla produzione di stagione. Ora sorge una domanda , quando finirà questo inverno anomalo appena iniziato? Secondo le previsioni sembra avere i giorni contati. A partire da Capodanno e ai primi giorni dell’anno ,l’anticiclone dovrebbe lasciare spazio alle correnti provenienti dall ‘Est. Questo dovrebbe comportare non solo un abbassamento rigido delle temperature ma anche come si prevede delle nevicate a quote medio basse per la Befana. Perciò sull’Europa Centrale e il Nord Itala avremo questa pertudbazione che sicuramente creerà disagi. Siamo dunque a una possibile svolta?non ci resta che aspettare. Sappiamo bene quanto a volte le previsioni non sono come viene detto. Inoltre molto dipenderà dal condizionamento che provocherà la Corrente del Golfo e del Ninò , questo conferma che dunque sarà un gennaio e febbraio piuttosto gelido. Anzi è previsto il classico fenomeno acqua mista neve. Vedremo. Il clima sicuramente è pazzo e ci regalerà sorprese e questo è certo. Forse dobbiamo cominciare come detto a inizio post di riconsiderare le stagioni e la loro durata e adeguarci è il caso di dire al tempo. Dobbiamo anche ricordare che la causa di tutto questo che si è creato è anche umana e colpa del fortissimo inquinamento ed effetto serra che ha alterato l’ecosistema naturale del pianeta. Non ci resta che trovare i giusti rimedi prima che sia troppo tardi.

A PRESTO AMICI!

SE INTERNET AVESSE UNA SUA COSCIENZA. IL LATO OSCURO DELLA RETE.

Citazione

Nell’era moderna internet ha rappresentato una rivoluzione globale del modo di vivere della gente e soprattutto della socializzazione totale e relazioni sociali tra le persone. Siamo tutti “on line” verrebbe da dire. E per certi versi probabilmente è cosi. Acquisiamo notizie globali in modo veloce e efficace ,possiamo fare pubblicità a distanza ,,semplifichiamo le questioni burocratiche ,ci mettiamo in contatto direttamente con enti e istituzioni, lavoriamo meglio amplificando la nostra attività. E poi i social con i quali non ci si mostra al mondo esterno / virtuale ma si fa conoscenza di nuove persone e restiamo in contatto con quelle vecchie,ritrovando gli amici di un tempo. Il principale effetto e manifesto della globalizzazione è proprio Internet. Che è uno degli elementi che ha cambiato appunto il mondo. Fin qui è senza dubbio una cosa positiva. Ma come Internet nasconde delle insidie,spesso sottovalutate quanto pericolose. Abbiamo parlato 2 anni dei pericoli e della dipendenza che provoca internet. E del fatto che il suo abuso rappresenta un rischio per la salute mentale dell’individuo. Un aspetto che tutti non sanno,e che pensano di non sapere. Diciamo una verità,che possiamo “speriementare”ogni giorno. Passiamo ogni giorno e molte ore,per svariati motivi sia personali che professionali. Nella rete. È come se non potessimo farne a meno. Attenzione . Questo non significa che tutto ciò che si fa ,si posta,si trova sia pericoloso. Anzi a volte è indispensabile.basti pensare al telelavoro. Eppure c’è un aspetto che credo tutti o quasi sottovalutano. E se internet avesse in un certo senso una sua coscienza? Un modo di interagire invisibile con noi? Una sorta di “parassita”? ecco è un po difficile rispondere a queste domande. La risposta più obiettiva è che l’uso eccessivo di internet condiziona i 6 aspetti fondamentali di una persona,vale a dire:
1. Aspetto economico-finanziario: scommesse.gioco d’azzardo,shopping on line ,e aste rovinano moltissime persone,
2. Aspetto salutare: convinzione di avere amici che nella realtà non si conoscono ( c’è un eccezione quasi paradosso,poiché alcuni lo diventano anche veramente).maggiore sedentarietà che comporta aumento del peso. Disturbi del sonno ,in quanto diminuiscono le ore di riposo visto che aumentano le ore di connessione on line. Poi ci sono altri effetti collaterali. Tra i quali mal di testa e affatticamento della vista.
3.aspetto lavorativo-scolastico: questo comporta una difficoltà di concentrazione in quanto l’uso di internet provoca distrazione nella normale attività. Si pensi ai giochi on line che vengono scaricati durante le pause pranzo.e ulteriore effetto negativo sull’organizzazione stessa dell’attività
4.aspetto sociale – familiare: ci isola perché le carenze del mondo esterno vengono compensate con il mondo virtuale , non si stabiliscono amicizie e relazioni sociali e personali stabili . L’uso dei social compromette in molti casi gli affetti personali che sfociano in divorzi o seperazioni delle coppie. L’uso di internet in questo ambito è sintomo del disagio personale dell’individuo. Che da questa morsa appunto non riesce a staccarsi. Questo perché il “vantaggio”che dà una rete è che ci si può mostrare diversi dalla realtà e questo provoco una condizione psicopatologica grave. Alteriamo la nostra persona reale con quella virtuale e ciò fa sì che appariamo diversi da ciò che siamo. In tutti i nostri aspetti. Questo dà un senso di onnipotenza verso gli altri.tutto ciò scatena reazioni a catena,basta pensare al cyber bullismo pedopoernografia on line. Non è tutto. Esattamente come la droga l’uso di internet necessita di una dose sempre più forte. La categoria più a rischio è sicuramente quella degli adolescenti. È normale vedere in giro adolescenti che stanno in ogni momento della giornata davanti a smartphone o tablet . E nonostante si cerchi di fare informazione adeguata circa l’uso di internet essa non è mai troppa. Molti aspetti devono essere trattati, ma di sicuro se si fa ,come tutte le cose,dell’uso di internet un uso intelligente allora molti problemi vengono evitati. L’arma in più è l’intelligenza con cui si usa il mezzo e questo lo sappiamo fare soltanto noi.

A PRESTO AMICI!

LE CROCIATE DEL NUOVO MILLENIO . L‘ODIO RELIGOSO

Citazione

13 novembre 2015. Parigi. Una data che come altre ( vedi l’11 settembre 2001 o l’11 marzo 2004) resterà segnata dall’odio dall’infamia e dal terrore. Un altro attacco terroristico nel cuore dell’Europa che ancora una volta si dimostra vulnerabile dinanzi a un nemico che agisce indisturbato nel suo stesso territorio. Parigi sotto attacco. Più di 120 morti in 6 attentati ,e potevano essere di più se un terrorista non fosse stato fermato in tempo prima di entrare allo Stadio De France,( in cui si sono udite le esplosioni all’esterno) hanno sconvolto la Francia e il Mondo. Tutti ci sentiamo francesi e lo dimostrano i messaggi sui social e i colori della bandiera transalpina che illuminano i principali monumenti delle metropoli del mondo. La paura sta prendendo il sopravvento. Ci accorgiamo solo ora che l’Isis e tutti i suoi militanti possono colpire nei luoghi dove non ti aspetti, e per ciò una serata come in un cinema teatro sala eventi può diventare un incubo e una carneficina. La chiamano Guerra di Religione Guerra dell’odio ma personalmente credo sia una guerra di facciata. Mentre si piangono le vittime di questo atto barbarico e si prendono le misure di sicurezza sorgono spontanee domande alle quali bisogna rispondere. O per lo meno trovare risposte. Innanzitutto in questo anno solare la Francia subisce il suo secondo attacco terroristico dopo dello scorso 7 gennaio contro la redazione di Charlie Hebdo. Dunque come è possibile che terroristi agiscano “quasi industurbati “compiendo stragi? Perché la sicurezza compie simili falle fatali? È stato anche detto che segnali di pericolo attentato ,nei giorni scorsi,sono stati diramati dall’intelligence e servizi di sicurezza eppure la strage non è stata evitata. Perché? Ecco una domanda a cui è difficile rispondere. Possiamo usare una premessa. O meglio una citazione. Si dice infatti che la tesi del complotto si usa per mascherare le falle delle misure di sicurezza. Ma siete sicuri sia cosi? E che nella dicieria si nasconda la verità. ? Non è tutto. Odio alimenta odio e si getta benzina sul fuoco attraverso i media internet e social. L’Isis fa propaganda in questo mondo cercando di fare il lavaggio del cervello alle persone e facendo specifiche minacce ,anche all’Italia,in stato di massima allerta. Io non credo minimamente si tratti di guerra di religione ( ecco perché si parla di Crociate del nuovo millenio) di cristani o musulmani di Corano o Bibbia ma bensì di un business oscuro di cui l’opinione pubblica è all’oscuro. Perché altra domanda chiave; da dove vengono le armi dell’Isis? Chi li finanzia? Loro si professono come rappresentanza del mondo islamico ma bisogna ricordare che non sono uno Stato preciso e che le loro basi e campi di addestramento non sono solo presenti in Siria o Libia ma in altre parti. Perciò come sostengono la Terza Guerra Mondiale,ammesso non sia già iniziata, non può avere solo un Paese nemico ben preciso perché stavolta il nemico può essere il nostro vicino di casa. E soprattutto dov’è l’Onu? Perché non ci si decide a fare una coalizione europea con l’appoggio di Cina Russia e Stati Uniti in modo da stanare il nemico ovunque si trovi? Servono poco i bombardamenti siriani. Serve una risposta più severa e ferrea. Purtroppo è logico aspettarsi altre minacce purtroppo attacchi. Oramai tutto l’Europa è in guerra in questa contrapposizione Occidente e Oriente. Siamo sicuri che questa guerra al terrorismo durerà ancora per molto tempo. E purtroppo l’ulteriore nemico è la psicosi da attentato che già sta diffondendosi nelle principali metropoli europee. Sicurezza ai massimi livelli. E persino lo scoppio di un petardo può creare pericolo. un’altra domanda è questa. Che fine farà la nostra società? Questa è una domanda senza risposta. Stiamo andando a rotoli e questo è certo senza più valori e senza rispetto verso il prossimo un valore che è alla base di molte religioni ammesso che quest’ultima sia il vero motivo dell’odio. Molti oscuri presagi sono presenti. E non ci resta che combattere uniti ,tutti insieme!

A PRESTO AMICI!

CLONAZIONE UMANA: POSSIBILITA CONCRETA E REALE OPPURE SOLO FANTASCIENZA? PARTE INTRODUTTIVA.

Citazione

Quando ci guardiamo allo specchio,vediamo la nostra figura riflessa e analizziamo in continuazione il nostro aspetto,cercando difetti e possibili miglioramenti. Ma vi siete mai chiesti come sareste se davanti ai vostri occhi ci fosse una figura identica alla vostra,e quindi una persona esattamente come voi? Stiamo parlando di un clone. Ma che cos’è costui? Il clone,che deriva appunto dalla clonazione,è una riproduzione assessuata di un intero organismo vivente o di una singola cellula che deriva appunto dall’organismo . Nel caso appunto di esseri umani,il clone è la copia geniticamente identica dell’essere umano donatore. La clonazione che si applica già nell’agricoltura ,nella zootecnica. Si avvale dell’ingegneria nucleare,ingegneria genitica molecolare e biotecnologia oltre che apparati della medicina. Il primo scienziato a tentare di spiegare la clonazione fùil tedesco Hans Spemann,che fece un esperimento nucleare per capire se il nucleo di una cellula differenziata fosse in grado di riprogrammare l’informazione espressa e do conseguenza lo sviluppo embrionale . Il cinema si è occupato ,in modo fantascientifco ,di questo argomento, e noi tratteremo il Film The Island. Eppure la clonazione divide la comunità scientifica,entra di diritto nelle teorie del complotto e ovviamente divide l’opinione pubblica ,la politica e la religione che la definisce antietica e immorale. Ma partiamo da due premesse fondamentali. Inanzitutto c’è una statistica ,e forse una leggenda. Nel mondo esistono almeno 7 copie “quasi “identiche a noi,i cosidetti sosia.ovvero persone che hanno la stessa nostra altezza,colore degli occhi,bocca ,peso oppure la stessa forma del viso. Seconda cosa,la clonazione è il contrario dell’ibernazione che invece consiste nella condizione biologica in cui le funzioni vitali vengono tenute al minimo ,come battito cardiaco e abbassamento della temperatura corporea e come aggiunta una riduzione notevole del metabolismo. In sostanza si vuole congelare il corpo per poi “risvegliarlo”, ma quale sarebbe l’obiettivo della clonazione ? Quello di Ingannare la morte e allungare la vita sconfiggende tumori cancri e problemi vari del corpo umana. La figura del clone sarebbe quella di avere “pezzi di ricambio”x noi stessi. Anzi . Si vi fosse la reale possibilità si dice che leader politici e celebrità sarebbero disposte a fare follie . Ma che rischi e conseguenze avrebbe la clonazione umana? A questa domanda non ci sono risposte ,anzi un sacco di ipotesi varie,tutte da dimostrare. Ma la vera domanda ,quella più inquietante è questa: e se da qualche parte nel mondo ,almeno da un punto di vista scienfifico segreto,top secret,la clonazione non fosse già avvenuta? E se in mezzo a noi camminassero,senza che c’è ne accorgessimo,copie di persone già clonate? La scienza è sempre stata divisa sulla reale possibilità di manipolare il DNA umano in laboratorio tantomeno il suo tentativo di duplicarlo. Ma la clonazione in ambito animale è già avvenuta,basta ricordare il caso della pecora Dolly del 1997,primo caso al mondo di clonazione avvenuta e mostrata al pubblico ( tema che tratteremo cmq,ndr). Eppure la possibilitò di duplicare dna umana rendendo lo sviluppo di embrioni in età adulta,seppur privi di identità,sarebbe non solo la più grande scoperta della scienza e della medicina genetica ma anche dell’umanità. Si farebbero passi importanti per il benessere e il migliroamento della vita e dalla salute. Si combatterebbero come detto sopra patologie gravi,e mortali come tumori e leucemia. Questo è il parere di chi sarebbe a favore della clonazione. Ma il parere di chi è contro.? Costi proibitivi! E soprattutto il “rigetto”di creare copie umanoidi! Ovvero la riproduzione creerebbe “mostri”
Questo è un breve articolo ,introduttivo appunto,perché la clonazione merita un approfondimento in base all’argomento trattato,o meglio al “clone trattato”. ma questa è un’altra storia.

A PRESTO AMICI!

GIOCO D’AZZARDO PER I BAMBINI: IL PERICOLO DELLA DIPENDENZA INFANTILE,UN FENOMENO SOTTOVALUTATO.

Citazione

Molte volte diciamo che le generazioni cambiano in generazione,soprattutto nello stile e nella filosofia di vita,nei modi di vestire,di comunicare e interagire. Non solo. Si fanno spesso paragoni. Come a d esempio tra la nostra generazione con quella dei nostri fratelli o sorelle in una fascia d’età che va dall’infanzia alla prima adolescenza. Ed è da qui che comincia la nostra indagine. Prendo spunto da un servizio ( che mi ha scioccato non poco ) fatto da Nadia Toffa delle Iene,che si è occupata ,come recita pure il titolo di questo post, di quello che oggi è un fenomeno sempre più diffuso allarmante e preoccupante,ossia le slot machine ( sotto mentite spoglie) per i bambini,spesso presenti in sale di centri commerciali,oppure al fianco delle sale da gioco per adulti. La legge in Italia dichiara esplicitamente che il gioco d’azzardo è vietato ai minori di 18 anni e ciò dovrebbe essere ricordato nonché rispettato nelle varie sale. Ma qui c’è l’inganno. Queste macchine vengono chiamate “Ticket Redemption” ovvero Redenzione Biglietto. Come funzionano queste slot? Esattamente come quelle tradizionali ma anziché vincere denaro si vincono biglietti appunto che poi vengono usati per vincere dei premi di valore diverso. Ad esempio: il biglietto del cinema,lo smartphone da 700 euro come un iphone,tablet,pupazzi ,mp3,orologi da polso.,giocattoli ecc e il valore degli stessi è completamente diverso l’uno dall’altro ( ci riferiamo al valore reale del premio ). Si potrebbe pensare che non c’è nulla di male. Invece non è così. I bambini vedendo la possibilità di vincere premi particolari e belli sono involti a giocare e spendere sempre di più ,tentare continuamente al fine di vincere appunto. Facendo sorgere così una dipendenza sempre più forte. E nel servizio ,fatto in incognito,dalla Toffa si vede come nelle sale giochi moderne vengano letteralmente “disertate” i vari giochi come flipper ,ruota della fortuna,ping pong ecc per giocare a queste slot.,considerate una “palestra”per salire di categoria,visto che i meccanismi sono identici. Non solo. Questo rappresenta un pericoloso campanello d’allarme della cultura di gioco. Secondo alcuni dati nell’anno 2014 più di 1 milione di ragazzi tra i 15 e 18 anni ha speso i propri soldi per queste slot. Ci sono pareri discordanti. Ma sorge una domanda; e i genitori dove sono in tutto ciò? Nonostante le lamentele di facciata la cosa che è ancora forse più grave è rappresentata dal fatto che non solo non hanno una conoscenza adeguata sull’uso di queste macchine ma sono loro stessi ad accompagnare e dare soldi ai figli. Forse una causa conseguenza. Le associazioni hanno denunciato apertamente il fenomeno.perché la dipendenza da gioco d’azzardo ( logopatia,un tema che affrontammo circa 1 anno fa) rovina la vita senza rendersene conto. L’informazione è veramente scarsa in merito a questo argomento. Facendo un analisi etica questa “mania da gioco”chiamola così rappresenta il cambiamento dei tempi. Il suo specchio più reale. E qui si può fare benissimo un confronto con la generazione nostra e quella di 15 anni fa,la mia in sostanza. Quando compì 10 anni,nell’anno 2000 aspettavo come un matto sotto l’albero di natale la Play Station 1 ,allora regina incotrastata dei video game, negli anni delle medie passavo il pomeriggio al campetto dietro la chiesa a giocare a calcio con gli amici. E ora? Quelli che oggi noi vediamo i bambini crescere mentre noi rappresentiamo la genereazione adulta prossima li vediamo all’età di 10 anni già con il telefonino e social network attivati. Anzi movenze e stile di vita decisamente superiore all’età effettiva. Quale sarebbe la cura di tutto ciò? Semplicemente una Maggiore Attenzione ed Educazione da parte dei genitori. Molte volte assente. Tutto ciò succede oggi ma per il futuro? Credo sarà sempre peggio. E poi il problema non viene affrontato in modo integro . Le associazioni ,come detto,ha denunciato e chiedono maggiore prevenzione a partire da video informativi nelle scuole,perché da lì si parte. E indubbiamente è la strada giusta per risalire.

A PRESTO AMICI!

IPOCONDRIA: LA SINDROME DEL MALATO IMMAGINARIO

Citazione

Chissà quante volte ,o magari in una semplice battuta,ci è stato detto, :”sei un ipocondriaco”. direi che è capitato a tutti. Già ma che cos’è l’ ipocondria? E da cosa deriva?
Innanzitutto per ipocondria si intende una sorta di fobia delle malattie ,ovvero la convinzione e la paura di essere affetti da una grave malattia. Oltre che la paura legata alla convivenza sociale e paura di qualche germa infettivo si pensi a un banale raffreddore. Molto dipende da un errata interpretazione dei sintomi,
L’ipocondria generalmente colpisce tra i 40 e 50 anni ma recenti studi hanno dimostrato che si sta sviluppando in una fascia d’età compresa tra i 23 e 35 anni. Gli affetti da ipocondria fannò si che si concentri l’attenzione su di sé,parlando della paura delle malattie,oppure si allarmano facilmente solo se leggono di malattie e virus.
Quali sono i sintomi più comuni del sorgere dell’ipocondria?
1.Alterazioni fisiche di lieve entità ( piccola ferita).
2.Sensazioni di dolore vago.
3.Funzioni corporee alternate( come battito cardiaco alternato)
4.Avere una vera e propria fobia per la propria condizione sociale e fisica
5.Cambiamento radicale delle abitudini d’igiene e stile di vita.
6.Preoccupazioni eccessive su cose di cui non si è maggiormente e adeguatamente informati.
L’ipocondria è un disturbo psico fisico che potrebbe tranquillamente definirsi come un disagio su stessi,come un modo di “evadere”da altri fattori,si pensi allo stress da lavoro. A sua volta l’ipocondria non deve essere confusa dal disturbo ossessivo compulsivo,che si caratterizza invece da continue azioni e impulsi frequenti. Che a loro volta sfociano in azioni maniacali.
Quali sono le causa principali che caratterizzano maggiormente l’ipocondria?
1.Fattori riconducibili all’ambiente familiare
2.Ansia e stress possono contruibire ad aumentare la patologia.
.E gli scopi di un ipocondriaco quali sono?
1..Non ammalarsi.
2.Non mostrarsi deboli e ansiosi. In modo da apparire “sani”.
3.Rispettare quelle regole di prudenza al fine di “evitare”l’insorgere di malattie.
Ma bisogna sottolineare che un ipocondriaco risalta maggiormente il problema di quanto esso non lo sia. E questo complica notevolmente la cosa. Non solo i comuni mortali possono soffrire di ipocondria. Ma pure le star. Pensiamo a Maria de Filippi o Michael Jackson. L’ipocondria perciò cilpisce tutti indistintamente.
Si può curare l’ipocondria?
Certo. La sua cura avviene principalmente attraverso la psicoterapia cognitivo -comportamentale. L’obiettivo è far riflettere il paziente e aiutarlo nei suoi pensieri e e comportamenti. Non solo. Esiste una cura farmacologica ( che deve essere fatta insieme alla volontà del paziente) alla base di antidepressivi. La seretonina è la più indicata. Si cerca di placara l’ansia ingiustificata nel paziente in modo che accetti che al sua condizione fisica . Altro consiglio è quello di parlare con il medico curante di questo problema poiché se si vive male questa cosa anche nel resto dell’ambiente familiare la cosa viene percepita. Anche Moliere,noto drammaturgo francese,fece una commedia intitolata appunto Il Malato Immaginario,con cui abbiamo chiamato questo post. Se non si parla del problema ,la cosa si trascura.E questo è un problema. Perché come detto da un punto di vista psicologico condiziona . Perché il malassere e benessere psicosicomportmaentale è quasi più importante di quello fisico.

A PRESTO AMICI!

VITTORIO SBARGI: UN ESEMPIOPERFETTO DI UNA PATOLOGIA POCO CONOSCIUTA O TRASCURATA: IL BIPOLARISMO

Citazione

Facciamo una premessa. Qui non si vuole criticare assolutamente la persona in sé ma fare una considerazione e riflessione che magari a noi pubblico non passa nemmeno per la testa. Vittorio Sgarbi,noto ex politico e critico d’arte è da sempre uno dei personaggi e opinjonisti televisivi più controversi amati e odiati contemporaneamente.Ha avuto anche guai con la giustizia con tanto di condanne. basti pensare alla sovraintendenza di Venezia. Fu lanciato e scoperto da Maurizio Costanzo che lo volle come ospite Ha partecipato e partecipa a numerosi programmi televisivi talk show ,sia in Rai Mediaset La 7. Lui è “passato alla storia” ( usiamo in questo senso le virgolette) per le sue sfuriate e litigate, la prima risalente al 1991 con roberto d’agostino( noto giornalista) durante la trasmissione L’istrutturia condotta da Giuliano Ferrara. Oppure ce ne sarebbero altre.abbastanza famose:
-in una puntata della Pupa & Secchione del 2004litiga furiosamente con Alessandra Mussolini dandole dell’ignorante e della fascista. L’intervento della Panicucci ( abbastanza scossa da ciò che vedeva) e degli autori evitano che si arrivi alle mani.
-in una puntata del 2012 su La7 condotta da Cristiana Parodi litiga con Jhoan Peter Sloan(insegnate di inglese) anitamente.
-in una puntata su VeroTV ( anno 2013)condotta da Marco Columbro litiga con gianni Bar bacetto ( giornalista del Il Fatto Quotidiano) in cui l.o riempe di insulti.
-un’altra litigata “storica” è quella avvenuta nel marzo 2014 durante una puntata di Piazza Pulita condotta da Corrado Formigli ,nella quale è un ospite abituale, con l’imprenditore milanese Gianluca Brambilla sull’entrata dell’euro da parte dell’Italia.

Ma ce ne sono altre. I video sono disponibili su you tube. E hanno avuto possiamo dirlo un “successo”pazzesco( soprattuto per gli insulti e le frasi che dice tra cui citiamo capra capra capra oppure a peter sloan disse 10 volte consecutive Vai a letto con qualcuno?) che hanno aumentato la fama di Sgarbi o di quella definita appunto Follia Sgarbiana. Commenti ironici volgari e critiche . Trovate di tutto. Nella cultura di massa è visto indubbiamente come una persona colta ma viene considerato una sorta di “pazzo”. perché durante le trasmissioni televisive alterna momenti di tranquillità a momenti di rabbia e sfogo. Manifestato appunto negli insulti che rivolge ai suoi interlecutori. Di che cosa quindi soffre Vittorio Sgarbi? A detta di esperti lui è affetto da Bipolarismo. Secondo il Ministero della Salute,questo stato colpisce in una fascia di età compresa tra i 19 e 44 anni ed è possibile una ricaduta nei due anni successivi. Il primo episodio si manifesta in età adulta. Dai 20 ai 29 anni. Esso riguarda piùil 15% degli adolescenti. Il bipolarismo consiste in una condizione psichiatrica grave che alterna momenti di estrema euforia eccitazione ( episodi maniacali e ipomaniacali) a fasi di depressione. Esso si divide in Disturbo Bipolare di tipo 1 Disturbo Bipolare di tipo 2. I disturbi causati dal bipolarismo compromettono le attività di studio lavoro e relazioni sociali. Quali sono i Sintomi del 1.Disturbo Bipolare. Eccoli:
.2.Ridotto bisogno di sonno.
3.Aumento dell’autostima.
4.Agitazione mentale e fisica
5.Aumento di attività che potrebbero causare dipendenza( attività sessuale insolita e spendere denaro in modo improprio).
6.Cambiamento di idee e opinione senza controllo.Fuga di idee.
7.Aumento della produzione verbale senza controllo.
8.Aumento della distrazione e dare importanza a dettaglia irrelevanti.
A questi sintomi viene accompagnata la Depressione Bipolare,ovvero una forma più o meno grave che consiste nella perdita di appetito ,sentimento di colpa,perdita di sonno, e capacità di concentrazione, e addirittura pensieri di suicido e omicidio. Infatti si manifestano questi sintomi:
1.Agitazione
2.Pensieri di morte e suicido
3.Perdita o aumento di peso in alcuni casi.
4.Costante depressione del tono dell’umore.
5.Incapacità di concentrarsi e prendere decisioni.
6.Riduzione di interessi e piacere in molte attività
Un sintomo a parte è la Irribilità che si differenzia dallo stato comune in cui tutti siamo affetti in quanto sviluppa comportamenti aggressivo-maniacali che inducono ad alterare le relazioni sociali.oltretutto durante la fase di bipolarismo chi abusa di alcool e droga peggiora notevolmente la situazione aggravando anche gli effetti della terapia. Il bipolarismo comporta inoltre a disturbi significativi dell’umore che si staccano “parzialmente” dalla prima patologia in quanto:
1.Sensazione che nulla abbia più valore.
2.Sensazione di vittima”
3.Tendenza a stare nell’isolamento e all’apatia.
4.Scarso desiderio sessuale.
5.Svalutazione di sentimenti e fiducia in se stessi.
Questi aspetti possono sfociare in una delle fasi del disturbo bipolare ovvero la ciclotimia che consiste appunto in una alternanza di periodi ipomaniacali e di lieve depressione. Essa viene considerata come una predisposizione a sintomi tipici del bipolarismo che coinvolge il 25% dei pazienti. Non solo. Secondo alcune ricerche anche fattori ambientali costituirebbero elementi di rischio. Purtroppo alcune situazioni( non volute) ci portano a cambiare radicalmente personalità con i rischi connessi.
Come si cura il bipolarismo?
Nelle fasi più gravi la psicologia cognitiva comportamentale ma anche la psichiatria suggeriscono trattamenti con farmaci che servano a stabilizzare l’umore . Ad esempio farmaci usati sono antipsicotici ,benzodiazepine ,e antidepressivi che vengono consigliati per una cura da 2 a 6 settimane. L’obiettivo inoltre è evitare ricadute. Infatti si cerca d aiutare la persona a ritrovare il proprio equilibrio psicofisico e sopratturo a riconoscere i sintomi iniziali ed evitare l’aggravarsi della situazione. Per questo motivo si cerca ,ovviamente in rapporto con il medico,a cercare di migliorare le proprie emozioni abilità comunicative ,e i propri stili di pensiero cognitivo. Aggredendo la fase depressiva si garantisce una buona guarigione. Ma c’è anche un consiglio generale da non trascurare. Nel momento in cui ci accorgiamo di sentirci “diversi”dal solito sarebbe opportuno non solo parlarne con i propri familiari ma anche con il medico di base al fine di avere una sorta di primo trattamento farmacologico.
Inoltre per capire se si è affetti da Disturbo Bipolare esistono anche on line un test di autovalutazione per capire appunto se si hanno sintomi.
Il disturbo bipolare merita maggiore attenzione,e tutti ,almeno in una fase della vita ne soffriamo in parte. Serve inoltre una maggiore informazione perché basta guardare il web non sempre si trovano informazioni attendibili.

A PRESTO AMICI!

DISOCCUPAZIONE :NUOVI NUMERI ALLARMANTI

Citazione

Nonostante il Governo Renzi cerchi di far apparire il Job Act come arma trionfale che ridava forza al motore Italia l’Istat ha comunicato gli ultimi dati ,lo scorso 31 luglio,sulla disoccupazione giovanile e generale. Sempre peggio è il caso di dire. Tra i giovani tra 15 e 24 anni non lavoro il 44% mentre il tasso di disoccupazione in generale è salito dal 12,2 al 12,7%. Nel primo dato abbiamo un aumento del 1,9% con ben 80 mila occupati ij meno rispetto allo stesso periodo del 2014, bisogna escludere gli inattivi il cui dato non è rilevato. Dal primo trimestre del 1977 si tratta del dato più alto mai registrato. Infatti nella disoccupazione generale gli occupati in meno sono stati 22 mila in meno e la variazione oscilla tra i 40 e 85 mila.. Valori che preoccupano le agenzie internazionali che addirittura prevedono che tale situazione possa durare 20 anni e solo dopo si tornerà ai livelli del 2007 ,ovvero l’anno pre crisi. Eppure il ministro del Lavoro Giuliano Poletti non solo non è preoccupato ma ha dichiarato che nel suo complesso la composizone dell’occupazione è stabile facendo incrementare 250 mila contratti a tempo indeterminato rispetto all’anno scorso. Quello che non dice però è che il dato si riferisce solo alla medie piccole imprese . E in questo la variazione riguarda lo o,6% in aumento. Come si può vedere i numeri sono allarmanti e non sembrano esserci spiragli almeno nel medio breve periodo. Anzi si teme che la situazione nel Sud Italia possa restare la medesima in modo permanente con i danni conseguenti. Qualcuno ha chiesto le dimissioni del governo in quanto anche la tassazione sulle nuove assunzioni non agevola la situazone. Il futuro che ci attende è davvero preoccupante. Come spesso ci ricorda l’Ocse ( l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) il paese non spende a sufficienza per le politiche del lavoro e dovrebbe rinvestire il Pil in questo settore maggiormente. Ha definito questa situazione inquientante con conseguente aumento del numero dei Neet vale a dire i giovani che non cercano ne trovano lavoro. Sono 2 giovani su 4. Peggio di noi hanno fatto la Grecia e la Spagna. La disoccupazione nel lungo periodo aumenta sempre più e questo ne aumenta le disuguaglianze sociali e la segmentazione del mercato del lavoro. Perciò la ripresa sarà sempre timida. Nel 2014 il 61,5% dei senza lavoro lo era da 12 mesi. Si spera sempre che questi numeri cambiano ma bisogna guardare in faccia la realtà. Un esempio? Negozi e supermercati in città aperti mezza giornata a Ferragosto ne è la conferma.E vi assicuro che i primi saranno pieni. È vero che con la crisi non si rinuncia alle ferie e i numeri di Federalberghi lo confermano con un giiro d’affari stimato in 18 miliardi di euro per questa estate ma ne sono diminuiti i giorni da 14 a una settimana. Detto ciò il consiglio a tutti è quello di non mollare e di andare avanti.

A PRESTO AMICI!

ANALISI DI UN FILM: ARMAGEDDN IL GIUDIZIO FINALE. IL PERICOLO ASTERIODE

È stato uno dei film blockbuster e cult degli anni 90. Ha sbancato i bottghnini di mezzo mondo ottenendo ampi consensi di critica e pubblico. È considerato uno dei film di fantascienza più belli di sempri che di fatto ha lanciato il suo regista Michael Bay. Un colossal costato 140 milioni che ne ha incassati quasi 600. È uscito il 26 giugno del 1998 el’ anteprima mondiale fù in Florida al Teatro Apollo Saturno 5 del Kennedy Space Center. Il film è stato prodotto da Jerry Bruckheimer . Oltre a imponenti Effetti Speciali presenti nel film anche il cast scelto è da Kolossal. Vediamo

Cast principale

Bruce Willis: Harry Stamper
Ben Affleck: A J Frost
Will Patton: Charles Chapple
Steve Buscemi:Rockhound
Billy Bob Thornton: Dan Truman
William Fichtner: Colonello William Sharp
Liv Tyler: Grace Stamper
Owen Wilson : Oscar Choi
Keith David:Generale Kimsey
Peter Stormare Lev Andropov
Michael Clarke Duncan: J otis Bear Kurleenbear
Jessica Steen ; Jennifer Watts
Ken Hudson Campbell: Max Lennert

Il film è stato candidato a tre Premi Oscar tra cui:

.Miglior Sonoro
.Miglior Montaggio Sonoro
.Miglior Canzone ( I donàt wanna miss you) che viene eseguita dagli Aereosmith. Non solo Liv Tyler è figlia di Steven Tyler frontman e leader degli Aereosmith.
TRAMA DEL FILM

Durante una missione di manutenzione di un satellite lo space Shuttle Atlantis viene distrutto da una pioggia di meteoriti la quale distrugge un terzo di New York e cadendo dalla Finlandia alla Svezia provocando migliaia di vittime. Attraverso il Telescopio Hubble la Nasa e il suo direttore Esecutivo Den Thruman scopre un asteroide delle dimensione del Texas che colpirà la Terra entro i prossimi 18 giorni con conseguenze catastrofiche annientando l’umanità. A questo punto viene scelto il trivellatore Harry Stamper,considerato il migliore al mondo, e tutti i suoi uomini migliori tra i quali A J i quali dovranno trivellare fino a 800 piedi e inserire la bomba nucleare al suo interno in modo che esploda l’asteroide al fine d cambiarne la traiettoria. Tra Harry ed AJ non scorre un buon sangue in quanto il primo non accetta il fatto che A j sia il fidanzato di sua figlia Grace la quale è cresciuta in mezzo ai suoi operai. Verranno usati due shuttle x 71 Independece e Freedom che si agganceranno alla stazione spaziale internazionale dove c’è il cosmonauta russo Led Andropov per il rifornimento carburante. Tuttavia succede un incidente nella sala motori che manda in frantumi la stazione . Dopo la manovra lunare di 11 minuti alla massima velocità i due shuttle intercettano il gigantesco asteroide e le condizioni appaiono critiche fin da subito e infatti saltano la zona di atterraggio prevista a seguito dei detriti. Purtroppo un masso distrugge l’independece che cade inesorabilmente uccidendo metà dell’equipaggio. Si salvano A J Lev e Bear. Il Fredoom intanto riesce ad atterare ma in una zona di ferrite che rende complicata la trivellazione al punto che fallisce in quanto scoppia una sacca di idrogeno che fa esplodere l’armadillo su cui si trova Max. a questo punto il colonello Sharp su ordine del generale Kimsey che esegue un ordine del Presidente degli Stati Uniti ovvero il Secondo Protocollo ossia far scoppiare la bomba dalla Terra. Dopo un animata discussione tra Harry e Sharp viene disattivato il timer dell’ordigno e si riprende la trivellazione che però si ferma a 650 piedi visto che salta anche l’ultima testa rotante. Quando tutto sembra perduto e mentre nel mondo scoppia il caos ecco sopraggiungere con l’altro armadillo A J, si completa latrivellazione ma a seguito di una pioggia di frammenti ed esplosioni danneggia la zona tra cui il timer a distanza della bomba. A questo punto si tira a sorte per capire chi sarà il prescelto nel far scoppiare la bomba. Tocca a sorpresa a A J ma Harry mentre lo accompagna gli toglie il tubo dell’ossigeno. Gli raccomanda di prendersi cura di Grace che lo ha sempre considerato come un figlio e che è felice che si sposino. Non solo in modo straziante Harry saluta per l’ultima volta Grace. Dopo qualche minuto di apprensione lo Space Shuttle riparte dall’asteroide e proprio sul finire dei secondi del punto limite fa esplodere la bomba salvando così la Terra. Risplendendo nel cielo d tutto il mondo l’esplosione ha successo scatenando la felicità dell’umanità . Il film si conclude con le immagine del matrimonio tra A J e Grace.

ANALISI DEL FILM

Come detto si tratta di un blockbuster tra i più belli di sempre. Inoltre per la prima volta nella storia della Nasa è stato acconsentito effettuare riprese all’interno della sede tra cui la sala Controllo e Comando Missioni.e la piscina dove avviene l’addestramento degli Astronauti . Sono state usate autentiche tute da astronauta che costano 3 milioni di dollari l’una. Epppure ci sarebbero degli errori scientifici nel film,almeno così si è detto da parte delle critica. Da un punto di vista generale questo film offre scenari che potrebbero essere qualcosa di più di fantascientifico. Inanzitutto la Terra è da sempre colpita da asteroidi o cmq pietre a volte della dimensione di una pallina da tennis. Le comete o asteroide hanno una loro traiettoria che viene appura temente calcolata e valutata. Innanzitutto aìc’è la fascia degli asteroidi che si trova in orbita tra Marte e Giove che danni potrebbe subire realmente la Terra se venisse colpita da Asteroidi grandi oltre di 12 km di larghezza? La risposta è semplice . Subiremmo un autentica catastrofe . Un annientamento dell’umanità. Di certo come sapete si imputa alla caduta di un asteroide l’estinzione dei dinosauri.un asteroide grande quasi quanto metà degli Stati Uniti sarebbe caduto nello Yucatan in Messico con una forza superiore al miliardo di volte della bomba atomica sganciata su Hiroshimacon un diametro di cento km, . Questo ha provocato la morte dei dinosauri soprattutto per il fatto che la Terra è piombata nel buio visto la polvere sollevata dall’asteroide ,e che ha creato una sorta di era glaciale durata diversi anni. Anche se la scienza spesso trova strade separate in merito alla questione. Quando gurdiamo i film hollywoodiani come appunto Armagedoon oppure un altro film del genere Deep Imapact( sempre degli anni 90 diretto da Mimi Leder con Morgan Freeman) mostrano sempre gli effetti di un impatto. Una cosa è certa metà della popolazione mondiale morirebbe. La causa? Una delle ipotesi più probabili di un impatto consiste nel fatto che se una cometa cadesse nell’Oceano solleverebbe un onda anomala ( molto peggio di uno tnunami) alta circa 30 miglia che spazzerebbe via isole case foreste e tutto quello che incontra sulla sua strada. L’altra metà della popolazione invece causa l’inverno nucleare . Questo che cosa comporterebbe? Inanzitutto nel cielo verrebbero emessi milioni di detriti che causerebbero una nuvola di polvere che oscurerebbe tutto il pianeta. Si ridurerebbero le precipitazioni del 19% con cause catastrofiche sull’agricolutura diminuendone sensibilmente il raccolto e provocandone una crisi senza precedenti. Non solo. Subirebbero danni anche la quantità di ozono in atmosfera che ci protegge dalle radiazioni solari , non solo ci sarebbero inverni polari con temperature di molti gradi al di sotto dello zero che poi porterebbe a carestie ed epidemie di massa. Il day after come li chiamano gli esperti. Quali sono le misure che vengono studiate per abbattere un asteroide:? Ci sono varie possibilità: . Quella più nota e altamente giudicata come quella più di successo è far esplodere un ordigno nucleare sulla superfice della cometa al fine di distruggerla. :l’uso di un’astronave teleguidata che attraverso certi propulsori i quali cambierebbero la traiettoria dell’asteroide :l’impatto di una sonda contro la superficie dell’asteroide: utilizzare dei satellite che farebbero le stesse funzioni dei panelli solari vale a dire rifletterebbero la luce solare sull’astroride facendone salire la pressione fino a farlo esplodere. Anche l’uso di missili nucleari ( il cui numero varia a seconda della grandezza e alla velocità dell’asteroide ) potrebbe essere un modo per deviarne la traiettoria. Il punto è che la Terra è sempre nel mirino e per questo motivo Nasa e le principali agenzie spaziali europee usano satelliti di monitoraggio al fine di controllare il cosmo e prevenire eventuali impatti che a detta di molti ex astronauti la cosa viene sottovalutata. Noi speriamo sempre che la finzione cinematografica superi al realtà e che non di non trovarci mai a fronteggiare un emergenza simile. Non che l’uomo non sia in grado di affrontarla ma quanto per le conseguenze che sulla società avrebbe. E speriamo che ciò non avvenga mai. Anche se appunto l’uomo attraverso la scienze e l’ingegneria avrebbe il modo di evitare la propria estinzione,

A PRESTO AMICI!

sotto il trailer esteso in italiano del film

TROPPO BELLI: LO SPECCHIO FALSATO DELLA TV

Citazione

IL film che analizziamo oggi è Troppo Belli uscito nella primavera del 2005. Diretto da Ugo Fabrizio Giordani nato da un idea di Maurizio Costanzo( anche finanziatore del film) aveva come protagonisti i due personaggi della tv del momento,ovvero Costantino Vitagliano e Daniele Interrante. Entrambi tronisti sono stati lanciati in tv dal programma cool di Maria De Filippi Uomini & donne a cavallo delle stagioni televisive 2003 e 2004 in particolar modo Costantino che ancora oggi è considerato il “Re”dei Tronisti e inimitabile. Lui scelse Alessandra Pierelli nel corso del programma della stagione 2003/2004 e la coppia ebbe un successo mediatico senza precedenti. Divennero famosissimi ed ebbero un ruolo fisso da ospiti all’interno del format Buona Domenica. Ruolo confermato anche l’anno successivo. La popolarità di entrambi era davvero imponente.2 personaggi televisivi creati dal nulla,da quella che viene definita la saggiezza e astuzia di Maria de Filippi intenta a un target di pubblico dei giovanissimi ma non solo. Costantino divenne testimonial di alcuni brand di moda tra cui Datch( che fù il marchio In e più venduto tra i giovani) e fece centinaia di serate in discoteca e non guadagnando migliaia di euro. Anche 9 000 per esibirsi in circa 40 minuto. Come da lui stesso dichiarato. Costantino non era ne un artista ne uno scrittore ma un tronista ovvero un nuovo ruolo lanciato dalla tv,e appunto dalla De Filippo. Ancora oggi il programma è il più seguito nella fascia pomeridiana. Ma concentriamoci un attimo sul Film. Vediamo il cast principale

.Costantino Vitagliano: Costantino
Daniele Interrante: Daniele
Alessandra Pierelli: Chiara
Chiara Tomaselli: Isabella
Fanny Cadeo: Valeria
Jennifer Poli: Michela
Anna Melato: madre Costantino
Ernesto Mahieux: Dott Giampalmi

Scritto da Maurizio Costanzo ha tra le musiche Gigi d’Alessio Anna Tatangelo e Adriano Pennino.

Il film è stato interamente girato a Terni tra gennaio e febbraio e fù prodotto e distribuito da Medusa e realizzato da Marco Poccioni e Marco Valsania per rodeo Drive. Usciì nelle sale il 22 aprile 2005 ma fù ritirato circa tre settimane dopo passando da quasi 300 copie a 0. Incassò circa 800 mila euro non coprendo i costi di produzione che ammontavano a 2 milioni di euro. Soltanto nelle sale in cui gli attori protagonisti presentavano il film c’era il tutto esaurito. Infatti in altre si contavano o 2 o addirittura nessun spettatore. La prima settimana era al 4° posto del Box Office ma nelle restanti non entrò nella top ten dei film più visti ma per numero di incassi nella stagione cinematografica 2004/2005 risulta al 22 ° posto dei film italiani..

TRAMA DEL FILM

Costantino e Daniele sono due ragazzi di periferia che essendo belli sono oggetto delle attenzioni delle ragazzine. Daniele sogna di entrare nel cinema da sempre e all’interno di un Bar viene notato da Valeria una modella attrice della zona che insieme a suo padre gestisce un agenzia cinematografica che si rivelerà falsa. Propone ai due di seguire i corsi di recitazioni dell’agenzia di suo padre il dott Giampalmi promettendoli di far strada nel mondo dello spettacolo. Il costo del corso a cui si aggiunge il book fotografico è alto cossichè Costantino e Daniele fanno diversi lavori come barista o scaricatore di merci fino a chiedere prestiti ai genitori. I corsi vengono eseguti dalla figlia del Dottor Giampalmi ovvero Michela timida con la faccia da secchiona segretamente innamorata di Costantino. Quest’ultimo ha alti e bassi con chiara storica sua fidanzata la quale è amica di Isabella la fidanzata di Daniele. Essa riceve avance di Vittorio un amico comune. Spesso ci sono quasi risse in discoteca tra lui e Daniele. E questo porterà alla rottura tra lui e Isabella.Chiara inoltre inizia un filtr con Marcello un collega di supermercato che a breve gli chiederà di sposarlo. Costantino capisce che il corso è una truffa e lo abbandona Daniele invece continua a frequentarlo fino a litgare con l’amico di sempre. Valeria invece a discapito del padre truffatore riuscirà a ad aiutare i due ragazzi proponendoli per una particina all’interno di un film prodotto dallo zio. Al matrimonio di Chiara Costantino e Daniele ( che si rimette insieme a Isabella) fanno pace mentre Costantino si fidanza con Chiara, questa scena chiude di fatto il film.

Costantino,nonostante il flop in sala,dichiarò che in versione home video distribuita nell’estate 2006 ebbe più successo in quanto furono venduti ben 900000 dvd. La critica italiana ,fin dall’uscita in sala,stroncò in pieno il film definendolo il peggiore mai realizzato nella storia del cinema italiano,per una serie di motivi. Mancanza di coerenza e logica ( salvando solo alcuni spunti) della sceneggiatura e storia. La recitazione inespressiva di due non attori quali Vitagliano e Interrante scelti appositamente per un film che con il cinema non ha nulla da vedere. Sembrano esattamente come nella vita reale e non c’è nulla di affinità e personalizzazione del personaggio. Nonostante ci fossero dei contratti di sponsorizzazione viene fatto osservare che nonostante fossero due ragazzi poveri come previsto nel film essi fanno pubblicità a due marchi di moda Datch Costantino e Nine Lives Daniele. Oltretutto numerosi critici criticarono i due protagonisti che non avevano nulla a che vedete con il binomio successo-talento quanto al fatto che fossero sfruttati solo per bellezza e cose definitiva da teenergers ( Costantino dichiarò che si trattava di una sorta di biografia della sua vita passata) e questo si collega alla scena in cui lui e daniele fanno una serata in cui sono spoglierellisti. Emblematica fù la protesta del sindacato degli attori che contestavano all’anteprima del film il fatto che mentre ci sono un sacco di attori promettenti che vengono snobbati a differenza di chi ha nelle bellezza il suo punto di forza e soprattutto appoggi chiaramente televisivi senza nulla di artistico. Eppure anni dopo Costantino ha dichiarato che è stato sfruttato sia dal suo ex agente Lele Mora sia dalla stessa De Flippi anche se lui ha detto che in quel periodo si è decisamente arricchito a livello personale. La Pierelli invece dichiarò che la sua storia con Costantino era parzialmente costruita ( nonostante cmq c’è stato un sentimento vero) per motivi commerciali e di audience. La carriera dei protagonisti ebbe ripercussioni notevoli dopo il fallimento del film. La critica manifesto fù quella di un giornalista della Repubblica che disse “chi guarda la tv non va al cinema chi va al cinema non guarda alla tv”riferendosi che i due protagonisti fossero solo “spazzatura” e un binomio di falsità da un punto di vista televisivo. Il peggior film mai fatto? Secondo un punto di vista personale no,ma è tra questi. Perché l’idea di base è sicuramente buona e interessante ma non è stata sviluppata bene e in modo coerente e manca appunto della qualità artistica degli attori principali. Non solo. Si è puntato sul nome del personaggio e non sul talento appunto. Un esperimento che si è rivelato fallimentare . Le cose fatte di fretta senza una base si dimostrano un buco nell’acqua. Ma la riflessione è questa. Oggi la tv tramite i suoi format e contenuti dà spazio all’immagine personale e fisica e quindi all’apparire.perciò fisici scolpiti lampade ecc Questo non riguarda tutti i programmi perché cmq oggi i talent show danno la possibilità di diventare degli artisti . Ma questo è un altro discorso. Troppo belli( un remake mal riuscito di Poveri ma Belli film adolescianziale degli Anni 70)  rappresenta la pagina più brutta dell’aspetto televisivo ma non è  stato e non sarà l’unico. ed è proprio per questo motivo che sarà solo un brutto ricordo dell’archivio storico del cinema italiano.

A PRESTO AMICI!

In basso alcune scene  del film

 

IL CICLONE CARONTE: LA MORSA DEL CALDO AFRICANO DELLA MUTAZIONE CLIMATICA

Citazione

In queste ultime due settimane l’Italia e parte dell’Europa Occidentale è stata invasa dall’anticiclone africano “Caronte”,che sta facendo impazzire il nostro Paese. Temperature record su valori di 36-38 gradi che causa l’umidità vengono percepite in 40 41 su tutta la penisola. Un ondata di caldo anomala con valori sopra le medie del periodo e soprattutto spropositate rispetto al clima mediterraneo con estati secche e inverni rigidi. Una clima tipicamente tropicale con sbalzi termici notevoli con conseguenze sull’ecosistema. Nel corso degli ultimi 15 anni si è assistito a una notevole mutazione del clima mediterraneo in clima tropicale come molti esperti dicono è una logica causa dell’inquinamento atmosferico e dei danni che provoca. Se ci fate caso in inverno le nebbie sono diventate rare e nei mesi di gennaio -febbraio( anche se spesso capita già da metà dicembre) le temperature sono piuttosto rigide mentre verso la primavera anziché avere un clima tipicamente temperato si iniziano già ad avere piuttosto alte rispetto al periodo. I climatologi delle Nazioni Unite danno la colpa al fatto che l’effetto serra sta distruggendo l’ecosistema con conseguenze che secondo le previsioni potrebbero essere catastrofiche. Un primo esempio lo possiamo avere dal fatto che Fenomeni con la formazione di Tornando ormai sia diventata una questione seria e problematica con danni molto estesi e altrettanti feriti. Vedi l’ultimo tornado che è avvenuto nei primi di questo mese nella Provincia di Venezia,e altri casi si sono verificati nel sud italia. Non solo. Il bollettino meteo diramato poche fa ha annunciato una attenuazione della calura africana grazie a una pertubazione atlantica che porterà aria fresca abbassando di qualche grado le temperature ma provocando tuttavia temporali localmente fortissimi con rischio di grandine e tornando appunto. In particolare la zona più a rischio è la Pianura Padana,che fa quasi da catino del calore. Per quanto riguarda il Sud Italia non è dato sapere previsioni certe. Tornando al discorso della mutazione del clima mediterraneo in clima sub tropicale dobbiamo prendere in esame ulteriori dati. Oltre che ai valori medi cambiati di 1,5 gradi si è constato che l’estate ha una fine sempre più posticipata ovvero fino a metà di ottobre e la primavera già verso la fine di febbraio comincia in quanto le temperature pomeridiane superano le medie stagionali.quindi abbiamo dei pomeriggi temperati. Anche le “strom track” ovvero le traiettorie delle pertubazioni ,hanno avuto una sensibile modificazioni portandosi a latitudine più alte. Questo comporta maggiori giorni anticlonici sul sud Europa di origine algerina e sahariana e di conseguenza periodi maggiori di siccità. Infatti il numero di giorni piovosi è diminuito in modo significativo nel giro degli ultimi 10 anni. Non solo. Abbiamo l’effetto contrario vale a dire fenomeni di flash flood ovvero le alluvioni lampo. Se noi aggiungiamo le grandinate i danni per l’agricoltura sono notevoli . Anzi i raccolti saranno sempre minori e questo comporterà tracolli finanziari notevoli e seri problemi per l’alimentazione. Infatti è prevista una riduzione del raccolto pari al 2% ogni 10 anni. Il tutto dovrebbe coinvolgere circa 10 milioni di persone. Ecco perché bisogna investire maggiormente sulle fonti di energia rinnovabili . Questo potrebbe essere un punto di partenza per affrontare i cambiamenti climatici ed essere pronti per i rischi che spesso vengono sottovalutati. È sotto l’occhio di tutti ormai che il clima è cambiato e c’è ne stiamo accorgiendo sulla nostra pelle. Con questo caldo anomalo lo possiamo percepire. I più a rischio sono anziani e bambini e di vittime ce ne sono state. Malori colpi di sole e abbassamento della pressione in alcuni casi qualche sintomo influenzale sono già avvenuti. Piscine laghi e spiagge sono presi d’assalto dalla gente in cerca di refrigerio e i condizionatori che vanno 24 ore su 24 hanno già provocato blackout. Vestirsi leggeri evitare di uscire nelle ore più calde (13-18) bere molta acqua e mangiare tanta frutta e verdura sono i classici consigli che si danno in questi casi. Ma all’orizzonte è il caso di dirlo bisogna prepararsi al peggio. Infatti si dice che dopo Caronte arriverà appunto il Ciclone Circe ovvero l’anticiclone che come detto sopra nell’articolo porterà appunto calo di temperature e acquazzoni. Ma con ogni probabilità non sarà l’ultimo fenomeno meteorologico dell’estate. C’è ne attendono altri. Dopotutto l’estate è nel suo culmine.

A PRESTO AMICI!

JUVENTUS INTER 1998: LA PARTITA MADRE DI CALCIOPOLI

Citazione

Per la prima volta nel nostro blog parliamo di calcio. Lo sport più amato al mondo e dagli italiani. In modo particolare il nostro campionato nel corso degli anni ,oltre che dalla violenza negli stadi ( maggio 2013) è stato investito da numerosi scandali ( calcioscommese,passaporti falsi ecc) che ha trovato il suo culmine nel 2006 con lo scandalo Calciopoli che ha cambiato la geopolitica e immagine del calcio italiano. Uno scandalo senza precedenti con un processo la cui formalità e modalità è apparsa abbastanza contradditoria. Di calciopoli ne parleremo più avanti. Esso merita un capitolo a parte. Ma da dove ha avuto origine,almeno il sospetto che la juve ( squadra principale indagata nello scandalo e che ha pagato più di tutti) fosse favorita dagli arbitri? Innanzitutto è bene precisare che non si fanno considerazioni in base al tifo ma si riportano notizie e fatti di cronaca. A detta di molti la goccia che fece traboccare il vaso e che divise l’italia calcisitica è stata la partita scudetto del 26 aprile 1998 Juventus Inter entrata negli annali per lo scontro Iuliano Ronaldo. È bene ricordare che negli anni 90 la Serie A era il campionato più famoso al mondo e il più difficile e i principali giocatori nnonchè i migliori giocavano nel nostro torneo. Nell’annata 1997/1998 le squadre più forti che diedero vita a un campionato tra i più accesi di sempre erano la Juventus di Marcello Lippi campione in carica e l’Inter di Gigi Simoni nonché rinnovata nelle ambizioni dal suo Presidente Massimo Moratti. Non solo. Nell’inter giocava il più forte giocatore al mondo,il brasiliano Ronaldo detto il Fenomeno . Grazie alle sue giocate e reti sembre che per l’Inter sia l’anno giusto per vincere lo scudetto 9 anni dopo l’ultimo titolo del 1989. Oltre a Ronaldo nelle file dell’inter giocano Cauet Simeone Ze elias e Dorjkaff. Nella Juve fece benissimo Filippo Inzaghi che in coppia con Alessandro Del Piero fecero faville e valanghe di goal, non solo arrivò in bianconero Davids dal Milan che sistemò in modo decisivo il centrocampo già forte con in vari Di Livio Deschamp e soprattutto il fuoriclasse Zidane. Due corazzate e fatte di fenomeni che si presentano nella sfida decisiva del 26 aprile 1998 al Delle Alpi di torino ( tutto esaurito per l’occasione) a tre giornate dal termine separate da un solo punto di distacco con la Juve in testa. La partita come era prevedibile risulta essere bellissima ed equilibrata con due episodi che resteranno impresse non solo nei tifosi di Juve e Inter ma anche degli amanti del palline. Il goal scudetto di Del Piero al 21 del primo tempo e il famoso scontro Iuliano Ronaldo del 24 del secondo tempo dove il difensore attera in piena area di rigore Ronaldo pronto a calciare senza concedere un clamoroso rigore netto l’azione continua dall’altra parte con il contropiede juventino con West che atterra del Piero e l’arbitro del match Piero Ceccarini,tra l’altro di caricatura internazionale ,concede il rigore poi parato da Pagliuca. Scoppia una mezza rissa in campo con tutta l’Inter che accerchia l’arbitro e soprattutto Gigi Simoni tecnico dell’Iinter viene espulso per proteste dopo essere andato in campo. La partita finirà 1 a 0 e di fatto consente alla Juve di ipotecare lo scudetto che ufficialmente arriverà il 10 maggio dopo la vittoria per 3 a 2 in casa contro il Bologna con la contemporanea sconfitta per 2 a 1 dell’inter a Bari. Per i bianconeri si tratta del 25° titolo della storia. L’inter si consolerà con la vittoria per 3 a 0 contro la Lazio nella finale di Coppa Uefa del 6 maggio. Mentre la juve 2 settimane dopo perderà la finale di Champions League ad Amsterdam contro il Real Madrid per 1 a 0. Eppure le polemiche per quel rigore che di fatto ha deciso il campionato non passarono. Anzi creò dei problemi istituzionali tra Inter e la Federcalcio. Le moviole dell’epoca parlarono chiaramente della malafede del direttore di gara Ceccarini e molti parlarono del più grande “furto della storia del calcio”. a distanza di quasi 20 anni di quell’episodio se ne parla ancora oggi. Anzi a ricalzare la dose di quel episodio vengono in mente le dichiarazioni del Presidente dell’Inter Moratti che abbandonò lo stadio prima del termine della partita e appena uscito fù intervistato disse chiaramente che c’era un condizionamento degli arbitri nei confronti della juve e una cosa che non si tolgono di dosso”, alcuni giocatori interisti come Bergomi e Pagliuca dissero che lo scudetto 98 fù rubato all’Inter . A supporto di tale tesi nel web ci sono alcuni video che mostrerebbero favori e torti a Juve e Inter in quanto si voleva dimostrare che quel campionato era stato falsato. Infatti una settimana prima di Juve Inter in Empoli Juve Peruzzi para un goal fatto da Bianconi.Una diatriba che non avrà mai fine soprattutto quando da parte juventina si sottolinea come Recoba fosse un giocatore irregolare dato il suo passaporto falso. Polemiche a non finire. E come detto nel titolo è probabile che l’era pre Calciopoli sia cominciata quel giorno e purtroppo campo e questioni societarie sono sempre divise. Forse la Juve era più forte dell’Inter ma allo stesso tempo l’episodio di Ronaldo rimane impresso nella memoria di tutti . Calciopoli ha in ogni caso ha messo in comune una cosa di entrambe le squadre vale a dire l’inizio e la fine di un ciclo. Ma questa è un’altra storia . Comunque sia presto parleremo Appunto di Calciopoli. Uno scandalo Farsa.To be Continued

A PRESTO AMICI!

e ora il video del famoso scontro Iuliano Ronaldo con il mancato penalty assegnato ai nerazzurri.

VENDETTA: IL SEME DELLA FOLLIA

Citazione

Quante volte abbiamo detto tra noi e noi;” Vendetta sarà fatta”. di sicuro almeno una volta. Quante volte leggiamo sui giornali e guardiamo i tg e si parla di omicidi ecc dovuti alla vendetta? Troppe volte. E quanti film vediamo al cinema ,del genere thriller,dove gli antagonisti sono mossi dal desiderio di vendicarsi’ molti. Diciamo che la vendetta nasce da un senso di rivalsa personale nei confronti di altre persone. Una voglia di rivincita che purtroppo può innescare dei scenari spesso pericolosi. Alla base non ci sono solo le motivazioni sopra citate. C’è anche in questione la fragilità della mente delle persone che spesso porta a confini pericolosi. I valori della società di oggi sono persi e questo non facilita la situazione . A volte ci si vendica senza apparente motivo a volte per “dimostrare” quello che si vale ,a volte perché non si accetta una situazione che capita all’improvviso,come un divorzio oppure la fine di un fidanzamento. In questi ultimi casi( compreso lo stalking) sono in aumento gli omicidi,in modo preoccupante. È il classico movente passionale. Che alla base ha la gelosia che si tramuta in odio e perciò in vendetta verso l’altra persona. Gli inquirenti parlano sempre di problemi mentali dei vari soggetti coinvolti. Non sono pertanto ritenuti nemmeno pericolosi e a livello sociale vengono quasi “accettati” eppure non è premeditato il tutto. Perché purtroppo se si vuole far del male ( e uccidere) una persona lo si può fare. E di sicuro “ lo si organizza”. è brutto da dire ma quanto si fanno le indagini e si ricostruiscono le dinamiche questo viene fuori. Usando un termine esagerato si potrebbe pensare di una sorta di onnipotenza ,vale a dire vincere una sorta di “Guerra”. in Amore in questo caso. E spesso mossi dalla rabbia si fanno scelte sbagliate e danni irreparabili . E questo è un particolare che fa la differenza. Le vendette non riguardano solo l’amore ma anche altri aspetti della vita,nelle amicizie o nel lavoro che spesso portano a rovinare reputazione e vita delle persone. Anche l’invidia produce vendetta. Un esempio ,che può apparire banale,potrebbe essere il diverso tenore di vita delle persone,e questo a volta fa sì che le si mettano in cattiva luce ad ogni occasione. Se guardiamo l’altra faccia della medaglia allora possiamo dire che nella vita contano sempre i fatti e non le parole. Ma a volte questo concetto non basta e porta a fare delle altre scelte che sono anche illogiche e immorali. Purtroppo in molti casi è così. Bisognerebbe rispolverare un elemento che nella coscienza spesso si dimentica,ossia la Ragione. Essa potrebbe far appunto “ragionare “ meglio le persone e convincerle che non è vendicandosi che si risolvono i problemi,anzi aumentano e fanno più male. C’è sempre un alternativa . Magari fosse sempre così. Si eviterebbero situazioni spiacevoli. Come detto nel titolo la vendetta è un seme della follia.e credo che nemmeno le esperienze che si leggono e vedono servono a far cambiare la situazione. Bisogna ricreare l’equilibrio sociale perduto e questo è uno degli aspetti su cui non si può discutere e dividere.

A PRESTO AMICI!

SICUREZZA PUBBLICA IN ITALIA: ESISTE UN PROBLEMA DI VULNERABILITà?

Citazione

Come sapete bene la sicurezza pubblica ,in ogni Paese, è uno dei settori più importanti al fine di mantenere l’ordine,la convivenza civile e il rispetto della legge. È uno dei settori della pubblica amministrazione che costa di più per le casse dello Stato. Facciamo l’esempio del nostro paese. In rapporto a numero di agenti impegnati e popolazione urbana l’Italia si colloca tra i primi posti in Europa. Ogni Corpo dipende da un ministero diverso. I Carabinieri dipendono dal Ministero della Difesa,la Polizia di Stato dal Ministero dell’Interno ,la Polizia Foresale dal Ministero delle Politiche Agricole,la Polizia Penintenziaria dal Ministero della Giustizia, la Guardia di Finanza dal Ministero dell‘Economa e delle Finanze. . In generale gli uomini impegnati nella pubblica sicurezza sono oltre 300 mila e costano 20 miliardi di euro l’anno. Al di là della spendig review che ha visto numerosi tagli che hanno scatenato la rabbia e lo sciopero dei sindacati di polizia e militari. Eppure sembrano esserci delle “falle” che succedono ogni volta,che lasciano interrogativi e che dividono l’opinione pubblica.
Stiamo parlando di recenti fatti di cronaca che hanno “monopolizzato” per giorni i notiziari e giornali.
Facciamoci una domanda comune: come è possibile che si succedono sempre le stesse cose nonostante le parole ( che rimangono tali ) che ci vengono dette ogni volta’?
Sono accaduti nell’ultimo anno a questa parte 3 fatti davvero sconvolgenti:
3 maggio 2014: in occasione della Finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina prevista allo stadio Olimpico nel tardo pomeriggio scoppiano disordini e scontri che coinvolgono tifosi del Napoli tifosi della Fiorentina e Polizia. Tra questi incidenti ci sarebbero stati anche ultrà della Roma che avrebbero aggredito un pullman di sostenitori azzurri. Nel caos pià totale perde la vita il tifoso del Napoli Ciro Esposito. Condannato per l’episodio Daniele De Santis,arrestato ma rinviato a giudizio ( dove il processo per omicidio volontario inizierà l‘8 luglio). Decine di feriti e diversi fermi . Le immagini di Genny A carogna ,capo della curva b del napoli mentre tratta con Hamsik e gli agenti della Digos e della Federcalcio circa lo svolgimento o meno della gara fanno il giro del mondo e si commentano da sole. Lo stesso capo ultrà viene condannato a 2 anni e 2 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale. Non solo. Nei mesi a seguire sono successi tantissimi dibattiti ,tra politica e ambienti del calcio,su come oggi gli ultrà abbiano comunque un loro potere .
19 febbraio 2015. A roma è in programma la partita d’andata di Europa League tra Roma Feynoord valida per gli ottavi di finale. Nella capitale giungono 10 mila tifosi olandesi. Eppure segnali di pericolo circa l’infiltrazione di frange violente all’interno della tifoseria era arrivato da giorni. Nonostante il masssiccio impiego di agenti tra carabinieri e poliziotti e l’aiuto di agenti federali provenienti dall’Olanda,per 2 giorni la Capitale è stata messa a ferro e fuoco dagli hooligan olandesi. “Teatro degli Scontri”sono stati Piazza di Spagna e Piazza del Popolo,con seri danni a vetrine boutique e soprattutto la Fontana della Barcaccia ( appena restaurata) ha subito i danni maggiori, anche in Via dei Condotti sono successi fatti sconvolgenti ,come il lancio di bombe carta e danni ai negozi. Gli esercenti infatti hanno chiuso per la paura i negozi. Non solo sono stati danneggiati anche altri monumenti e soprattutto ci sono stati pesanti scontri tra hooligan e forze dell’ordine che hanno portato anche a più di 10 arresti. Non so contano solo i danni,( per fortuna attorno allo stadio Olimpico non si è verificato nessun incidente) ma anche l’inbarazzo e quasi un caso istituzionale accaduto tra Olanda e Italia con botta e risposta tra il sindaco di Roma Ignazio Marino e le autorità olandesi. Si è chiesto il risarcimento dei danni ( che ammontano solo alla Fontana della Barcaccia e del Bernini quasi un milione di euro) . Non solo a causa della follia ultrà si devono contare pure i danni di immagine ,per il mondo, per il resto della città. Si vedono nei vari video i turisti impauriti fuggire dagli scontri . Non solo. Secondo il sovraintendente ai beni culturali Claudio Parisi i danno globali ammontano a oltre 8 milioni.
1 maggio 2015. Inizia ufficialmente l’Expò a Milano,l’evento dell’anno che è stato organizzato nei minimi dettagli nonostante alcuni lavori ultimati appena in tempo. L’evento che è stato atteso a lungo poiché si vuole riportare fuori dalla crisi l’Italia. Si prevedono da qui al 31 ottobre ben 20 milioni di visitatori in città. Come era prevedibile ci sono stati movimenti contro l’expo e quelli che vengono considerati dei sprechi pubblici. Il 1 maggio c’è stata la conferma di quanto si temeva. Nei giorni precendenti nei quartieri sono stati sequestrati nelle operazioni di prefiltraggio mazze e petardi degli antagonisti. Eppure nel corteo ( autorizzato e pacifico) si sono mischiati decine di black block che hanno letteralmente devastato il centro di milano,lanciando bombe molotov,bombe carte ,fumogeni bruciato auto ,scassato vetrine e scrivendo sui muri. L’obiettivo( che era dichiarato e che era quello più temuto dalle autorità) era arrivare e lanciare petardi contro la Scala di Milano. Con la presenza in città di decine capi di Stato ,era l’ideale per scatenare disordini e violenze. Il sindaco di Milano Pisapia ha fortemente condannato gli episodi di violenza lanciando la domenica successiva l’iniziativa di Pulire Milano dai resti degli scontri a cui hanno partecipato i cittadini. Non sono mancate le polemiche politiche con botta e risposta tra il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e il ministro dell’Interno Alfano circa la responsabilità degli scontri.
Abbiamo analizzato in breve tre episodi di violenza pura accaduti nel nostro paese. E ci poniamo due domande: l’Italia è un Paese ancora sicuro? Perché ci sono queste falle? A proposito della manifestazione dell’expo e degli incidenti un funzionario della polizia ha dichiarato: “potevamo bloccarli in piazza ma ci è stato ordinato di no” una dichiarazione che lascia molti dubbi circa l’organizzazione della sicurezza. Con il problema degli immigrati libici la situazione non appare rosea.
Gli incidenti sono comunque una sconfitta per l’immagine del nostro paese e anziché fare polemiche politiche e discussioni varie bisognerebbe agire di più e intensificare di più i controlli. Più che le falle della sicurezza pubblica e del doveroso lavoro delle forze dell’ordine sono le “informazioni filtrate”e qui ci riferiamo all’intellegence civile che scarseggiano. Perché i violenti ,seppur parzialmente ,hanno vinto queste battaglie. Serve maggiore cooperazione tra prefetture ministero e sedi oppurtune. Purtroppo è anche risaputo che spesso è difficile individuare i violenti.che si infiltrano tra i pacifisti dando vita in seguito agli scontri . Operazioni premeditate a tavolino. Poi anche la giustizia dovrebbe fare di più usando pene più severe. Molte delle volte questi deliquenti se la cavano con processi per direttissima. Siamo dunque di fronte come si è scritto nel titolo del post a un problema di vulnerabilità nel nostro paese dove appunto i delinquenti hanno troppo mano libera. E bisogna agire subito e con forza prima che diventi un trend pericoloso. Potremmo citare altri episodi di violenza accaduti recentemente ,ci siamo limitati a quelli più importanti. Bisogna Agire ed evitare che si ripetano episodi così violenti ,che purtroppo possono portare a delle vittime. Con una maggiore collaborazione ne giova la convivenza pubblica e democratica nel rispetto delle leggi e dell’ambiente stesso. Molte volte le parole e le discussioni lasciano il tempo che trovano visto che sono i fatti a essere più importanti.

A PRESTO AMICI!